[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 08 Maggio 2022

IACM: Conferenza sui Cannabinoidi 2022

Conferenza sui Cannabinoidi 2022

Il consiglio dell'IACM vorrebbe invitarvi a partecipare alla Conferenza sui Cannabinoidi 2022 e a presentare i risultati delle vostre ricerche. L'evento avrà luogo dal 20-21 ottobre 2022 a Basilea, Svizzera. La conferenza si terrà in collaborazione con la Società Svizzera per la Cannabis in Medicina.

Tra i relatori ci sono Daniele Piomelli, Lumir Hanus, Marta Vázquez, Dustin Sulak, Stefan Lorenzl, Carola Perez, Reto Agosti, Eva Bergsträsser, Paola Cubillos, Matthew Hill, Thilo Beck, Jose Crippa, Timna Naftali, Gudrun Lorenz Eberhardt, Cristina Sanchez, Nicolas Schräder, Franjo Grotenhermen e Vincenzo Di Marzo.

Se volete sponsorizzare la conferenza, contattate l'organizzatore via e-mail all'indirizzo info@cannabismedicinalis.com.

Data: 20-21 ottobre 2022
Luogo: Centro Congressi di Basilea, Svizzera
Sito web della conferenza: https://cannabismedicinalis.com/

La lingua della conferenza è l'inglese. Ci sarà una traduzione simultanea in tedesco e francese.

Durante la conferenza, l'IACM onorerà quattro persone per risultati speciali nella reintroduzione della cannabis e dei cannabinoidi come medicina. C'è un premio per la ricerca di base (Ester Fride Award), un premio per la ricerca clinica, un premio per giovani ricercatori e un premio speciale. Il comitato del premio IACM seleziona i vincitori. Ogni premio è accompagnato da un premio in denaro di 500 EURo. Durante la conferenza, l'IACM terrà la sua Assemblea Generale ed eleggerà i nuovi membri del Consiglio di Amministrazione e un nuovo Presidente.

Scienza/Umana: La cannabis migliora il sonno nei pazienti che soffrono di depressione o ansia

In uno studio su 100 pazienti che soffrono di depressione, 463 che soffrono di ansia e 114 che soffrono di depressione e ansia, che hanno fornito dati tramite un'applicazione di monitoraggio, l'uso di cannabis è stato associato a un miglioramento del sonno. Lo studio è stato condotto dai ricercatori del Mood Disorders Program and Women's Health Concerns Clinic di Hamilton, Canada. C'è stato un totale di 8476 sessioni registrate.

Nel complesso, la cannabis è stata percepita come efficace in tutti i gruppi, indipendentemente dall'età e dal sesso. Il fiore secco e l'olio orale sono stati riportati come le forme di prodotto più usate e più efficaci. Nel gruppo della depressione, tutti i ceppi sono stati percepiti come efficaci e il confronto fra i ceppi ha rivelato che i ceppi a dominanza indica, gli ibridi indica e i ceppi a dominanza sativa erano significativamente più efficaci dei ceppi a dominanza CBD. Nell'ansia e nelle condizioni comorbide, tutte le categorie di ceppi sono state percepite come efficaci senza differenze significative tra i ceppi.
Kuhathasan N, Minuzzi L, MacKillop J, Frey BN. An investigation of cannabis use for insomnia in depression and anxiety in a naturalistic sample. BMC Psychiatry. 2022;22(1):303.

Scienza/Umana: Un agonista selettivo del recettore CB2 ha migliorato i sintomi nella dermatomiosite in uno studio clinico

In uno studio controllato con placebo su 22 pazienti affetti da dermatomiosite un cannabinoide sintetico, chiamato lenabasum, che attiva il recettore CB2 ha migliorato i sintomi. La dermatomiosite è una malattia infiammatoria cronica che colpisce la pelle e i muscoli. Tutti i partecipanti hanno sperimentato l'infiammazione della pelle. Lo studio è stato condotto da ricercatori della University of Pennsylvania, Perelman School of Medicine, USA. I partecipanti hanno ricevuto lenabasum 20 mg al giorno per 28 giorni, poi 20 mg due volte al giorno per 56 giorni, o placebo.

Nessun evento avverso grave o serio è stato collegato a lenabasum, e nessun partecipante ha interrotto lo studio. L'attività dei sintomi è diminuita di più per lenabasum e la differenza era significativa al giorno 113. E c'è stato anche un miglioramento in diversi biomarcatori della malattia.
Werth VP, Hejazi E, Pena SM, Haber J, Zeidi M, Reddy N, Okawa J, Feng R, Bashir MM, Gebre K, Jadoo AS, Concha JSS, Dgetluck N, Constantine S, White B. Safety and Efficacy of Lenabasum, a Cannabinoid Receptor Type 2 Agonist, in Dermatomyositis Patients with Refractory Skin Disease A Randomized Clinical Trial. J Invest Dermatol. 2022 Apr 28:S0022-202X(22)00295-0.

Notizie in breve

IACM: Anteprima del documentario "The Doctor - Franjo Grotenhermen"
Un premiato documentario del regista spagnolo Eduardo Hernandez su Franjo Grotenhermen, direttore esecutivo dell'IACM, girato principalmente durante la Conferenza IACM 2019 a Berlino, in Germania, con interviste ad amici e colleghi, sarà presentato al pubblico il 3 giugno 2022 in un cinema di Amsterdam, nei Paesi Bassi.
Sito web sul film

Scienza/Umana: La legalizzazione della cannabis in Uruguay non ha aumentato il consumo di cannabis tra i giovani
Secondo uno studio su circa 205.000 giovani in Uruguay la "legalizzazione della cannabis ricreativa in Uruguay non è stata associata ad aumenti complessivi nell'uso di cannabis nell'ultimo anno/ultimo mese o a cambiamenti pluriennali nell'uso rischioso e frequente di cannabis tra i giovani".
Dipartimento di salute della popolazione, NYU School of Medicine, USA.
Rivera-Aguirre A, et al. Addiction. 2022 maggio 2. [in stampa]

Scienza/Umana: Il rischio di guidare sotto l'influenza della cannabis era più basso negli stati USA con leggi sulla cannabis che negli stati senza tale legge
Usando un campione nazionale trasversale (2016-2017) di 1.249 consumatori di cannabis passati 30 giorni, "il rischio di DUIC (guida sotto l'influenza della cannabis) auto-riferito era più basso negli stati con cannabis ricreativa e medica rispetto agli stati senza cannabis legale. L'unica eccezione era per i consumatori frequenti negli stati medici, per i quali non c'era differenza di rischio rispetto ai consumatori frequenti che vivono in stati senza cannabis legale".
Center for Health Analytics, Research Triangle Park, New York City, USA.
Dutra LM, et al. Preventive Medicine Reports 2022;27:101799

Scienza/Umana: Circa la metà dei pazienti affetti da sclerosi multipla usano cannabis in Canada
Secondo un questionario completato da 344 persone 215 (65%) hanno riferito di aver usato cannabis medica almeno una volta e il 52% la usa ancora.
Centro EPICORE, Dipartimento di Medicina, Università di Alberta, Edmonton, Canada.
Santarossa TM, et al. Mult Scler Relat Disord. 2022;59:103638.

Scienza/Umana: Risultati misti della legalizzazione della cannabis sull'uso da parte degli adolescenti
Un'analisi di 33 rapporti di ricerca ha rivelato che la legalizzazione ricreativa della cannabis "può essere associata ad un aumento della prevalenza del consumo di cannabis nei giovani adulti, mentre i risultati per gli adolescenti sono misti".
Dipartimento di Scienze della Salute Pubblica, Scuola di Medicina, Università del Connecticut, Farmington, USA.
O'Grady MA, et al. EUR Child Adolesc Psychiatry. 2022 maggio 4. [in stampa]

Scienza/Animale: I recettori CB2 sono aumentati nel dolore neuropatico
In uno studio sui ratti il dolore neuropatico ha indotto un aumento ritardato e sostenuto dell'espressione di CB2 nel ganglio della radice dorsale del midollo spinale e nei sinaptosomi del midollo spinale dorsale.
Center for Neuroscience and Pain Research, Houston, USA.
Ghosh K, et al. J Biol Chem. 2022:101999.

Scienza/Animale: Nessun potenziale di abuso del CBD
Secondo uno studio sui ratti il CBD non ha proprietà gratificanti e quindi nessun potenziale di abuso.
GW Pharmaceuticals, Regno Unito.
Gray RA, et al. J Pharmacol Exp Ther. 2022:JPET-AR-2021-000988.

Scienza/Umana: Molti pazienti si sentono stigmatizzati a causa del loro uso medico di cannabis
15 pazienti israeliani che hanno ricevuto cannabis per trattare il loro dolore cronico sono stati intervistati e hanno riferito di sentirsi stigmatizzati a causa dell'uso del farmaco. Gli autori "suggeriscono che una particolare attenzione dovrebbe essere posta sulla gestione dello stigma a livello intrapersonale. Inoltre, potrebbe esserci la necessità di affrontare lo stigma a livello sociale, comprese le interazioni sociali con gli amici, la famiglia e il personale medico".
Scuola di salute pubblica, Haifa, Israele.
Hulaihel A, et al. J Clin Nurs. 2022 Apr 29. [in stampa]

Scienza/Cellule: La cannabis può proteggere dal danno ossidativo nelle cellule renali
In uno studio su cellule renali i ricercatori hanno scoperto che la cannabis può proteggere contro il danno ossidativo nelle cellule renali mitigando le attività metaboliche perturbate legate alle malattie renali.
Dipartimento di Farmacologia, Bloemfontein, Sud Africa.
Erukainure OL, et al. J Ethnopharmacol. 2022;293:115312.

Scienza: Il sistema endocannabinoide può essere coinvolto nell'effetto placebo
"Recenti progressi negli studi di neuroimaging suggeriscono una relazione tra la risposta al placebo e i sistemi oppioide, cannabinoide e monoaminergico".
Centro di ricerca sulle malattie endocrine e metaboliche, Venezuela.
Ortega Á, et al. Int J Mol Sci. 2022;23(8):4196.

Scienza/Animale: Il recettore CB1 può essere coinvolto nell'azione ansiolitica del CBD
Secondo gli studi sui topi il recettore CB1 sembra giocare un ruolo rilevante nel modulare le azioni ansiolitiche del CBD. Inoltre, gli studi hanno mostrato che anche il sistema GABA e il GPR55 possono essere coinvolti.
Instituto de Neurociencias, Universidad Miguel Hernández-CSIC, Alicante, Spagna.
Austrich-Olivares A, et al. Pharmaceuticals (Basel). 2022;15(4):473.

Scienza/Umana: Una meta-analisi degli studi sugli effetti della cannabis sul cervello degli adolescenti mostra solo effetti minori
Una revisione sistematica di 16 studi che indagano la relazione tra uso di cannabis e alterazioni cerebrali nei giovani consumatori di cannabis non ha trovato un effetto sui volumi cerebrali globali "(intracranio, cervello totale, materia bianca totale e materia grigia totale) e sui volumi cerebrali regionali (cioè, ippocampo, amigdala, corteccia orbitofrontale e cervelletto totale)."
Neuroscience of Addiction and Mental Health Program, Fitzroy, Australia.
Lorenzetti V, et al. Cannabis Cannabinoid Res. 2022 Apr 19. [in stampa]

Il sistema endocannabinoide può fornire protezione alle ossa durante le metastasi del cancro al seno
Indagini con cellule di cancro al seno e cellule ossee (osteoblasti) hanno mostrato che "il sistema endocannabinoide è in grado di fornire protezione durante le metastasi ossee del cancro al seno interferendo con l'interazione tra cancro e cellule ossee, nonché con la soppressione diretta della crescita e della migrazione delle cellule tumorali".
Center of Calcium and Bone Research (COCAB), Facoltà di Scienze, Mahidol University, Bangkok, Thailandia.
Khunluck T, et al. Sci Rep. 2022;12(1):7398.

Scienza/Umana: L'uso di cannabis può avere effetti negativi sulla funzione delle piccole vie aeree
In uno studio con 895 partecipanti della Nuova Zelanda, che sono stati seguiti dalla nascita fino a 45 anni di età, l'uso di cannabis è stato associato a disfunzioni delle piccole vie aeree all'età di 45 anni, ma "i cambiamenti indotti dalla cannabis nelle piccole vie aeree possono essere almeno parzialmente reversibili".
Dept of Preventive and Social Medicine, Dunedin School of Medicine, University of Otago, Dunedin, New Zealand.
Tan HS, et al. ERJ Open Res. 2022;8(2):00688-2021.

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Eventi online 2020

Tutte le informazioni sugli eventi online dell'IACM, compresi i video gratuiti dei webinar con sottotitoli in italiano, si possono trovare qui.

Conferenza IACM 2022

La 12a conferenza IACM sui cannabinoidi in medicina sarà posticipata all'autunno 2022 e si terrà come evento ibrido in Svizzera e online.

Members only

Regular members can sign up for the new member area of the IACM to access exclusive content.

You need to become a regular member of the IACM to access the new member area.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.