[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 03 Marzo 2020

Scienza/Umana: Il THC può ridurre la dose di oppioidi dopo una lesione traumatica

In uno studio condotto su 66 pazienti, che sono stati ricoverati in ospedale presso il St. Anthony Hospital and Medical Campus di Lakewood, Colorado, USA, per lesioni traumatiche, l'uso aggiuntivo di THC (dronabinol) ha ridotto la dose di oppioidi. Sono stati inclusi 66 pazienti: 33 casi e 33 controlli corrispondenti. Il dronabinol è stato iniziato a 55 (28-107) ore dall'ammissione.

Il THC ha comportato una riduzione di nove volte maggiore nel consumo di oppioidi per i casi rispetto ai controlli. Gli autori hanno scritto che i risultati “suggeriscono che il dronabinol aggiuntivo riduce il consumo di oppioidi a seguito di una lesione traumatica. L'effetto risparmiatore di oppiacei del del dronabinol può essere maggiore nei pazienti che consumano marijuana. "
Schneider-Smith E, Salottolo K, Swartwood C, Melvin C, Madayag RM, Bar-Or D. Matched pilot study examining cannabis-based dronabinol for acute pain following traumatic injury. Trauma Surg Acute Care Open 2020;5(1):1-6.

Scienza/Umana: La cannabis modula le concentrazioni ematiche di ormoni associati all'appetito

In uno studio controllato con placebo con 20 partecipanti, la cannabis ha modulato le concentrazioni ematiche di ormoni correlati all'appetito e al metabolismo. I partecipanti sono stati sottoposti a uno studio crossover con 4 sessioni di cannabis orale, cannabis fumata, cannabis vaporizzata e placebo.

Il “peptide-1 simile al glucagone” era più basso sotto lcannabis rispetto al placebo. Le concentrazioni di grelina durante la cannabis orale erano più elevate rispetto alla cannabis fumata e vaporizzata. Il picco delle concentrazioni di insulina nel sangue osservato nel placebo (probabilmente a causa dell'assunzione di brownie) non è stato osservato con l'assunzione di cannabis. Gli autori hanno scritto che "la somministrazione di cannabis in questo studio ha modulato le concentrazioni ematiche di alcuni ormoni appetibili e metabolici, principalmente insulina, nei consumatori di cannabis".

Farokhnia M, McDiarmid GR, Newmeyer MN, Munjal V, Abulseoud OA, Huestis MA, Leggio L. Effects of oral, smoked, and vaporized cannabis on endocrine pathways related to appetite and metabolism: a randomized, double-blind, placebo-controlled, human laboratory study. Transl Psychiatry. 2020;10(1):71.

Notizie in breve

Malawi: Legalizzazione della cannabis per usi medici e fibre industriali
Il Malawi è diventato l'ultimo paese dell'Africa meridionale ad allentare le leggi contro la coltivazione e la vendita di cannabis, rendendolo legale per l'uso nella produzione di medicinali e fibre di canapa utilizzate nell'industria. Il parlamento del Malawi ha approvato un disegno di legge che rende legale coltivare e trattare la cannabis per questi due usi, ma si ferma a non depenalizzare l'uso ricreativo.
Reuters del 27 Febbraio 2020

USA: LIl consumo di cannabis è aumentato del 75% negli anziani
Nella ricerca pubblicata su JAMA Internal Medicine, il numero di adulti statunitensi di età superiore ai 65 anni che hanno riferito di usare cannabis è quasi raddoppiato in un periodo di tre anni, dal 2,4% nel 2015 al 4,2% nel 2018 - un aumento del 75%. "Non pensiamo che gli aumenti nell'uso siano dovuti alla legalizzazione, sebbene l'aumento dell'accettabilità sociale in generale possa aver contribuito a guidare questi aumenti", ha scritto il co-autore Joseph J. Palamar, professore associato di salute della popolazione presso il Langone Medical Center dell'Università di New York. "Penso che molte persone anziane siano più propense sui potenziali usi medici e molte di queste persone sono disposte a provarlo per vedere come funziona".
UPI del 24 Febbraio 2020

Israele: Il primo ministro riguardo una sperimentazione della legalizzazione della cannabis
Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha dichiarato che il suo governo sta esplorando la legalizzazione della cannabis per uso ricreativo, seguendo un modello simile a quello del Canada. Il ministro della giustizia Amir Ohana "ha iniziato a lavorare sulla questione, e dirigerà un comitato che include professionisti e Oren Leibovich, presidente del Green Leaf Party [pro-legalizzazione], che indagherà sull'importazione del modello canadese per la regolamentazione di un mercato legale in Israele ", Netanyahu ha twittato in ebraico.
Reason del 24 Febbraio 2020

Australia: Il paese prevede che le prescrizioni di cannabis saranno più che raddoppiate arrivando a 70.000 quest'anno
Questo è più del doppio delle 30.000 approvazioni fino alla fine del 2019, che secondo il ministero della salute equivalgono approssimativamente al numero di prescrizioni. "Anche se non ci fosse alcun aumento degli attuali tassi di prescrizione, entro la fine del 2020, si prevede che circa 70.000 prescrizioni verranno fatte in Australia", ha scritto il Dipartimento della Salute in una presentazione al comitato del Senato che studia l'accesso alla cannabis medica in Australia .
Marijuana Business Daily del 10 Febbraio 2020

Polonia: La domanda di uso medico di cannabis è in costante crescita
A causa della maggiore domanda, la cannabis medica è esaurita in Polonia. Secondo un recente rapporto, i fiori di cannabis non sono attualmente disponibili in farmacia.
Gazety Pomorskiej del 6 Febbraio 2020

Scienza/Umana: L'uso di cannabis è associato all'ADHD
In un campione di 1008 partecipanti, la gravità dell'uso di cannabis è stata associata a sintomi di iperattività dell'ADHD. Gli autori hanno scritto che "i risultati attuali forniscono prove di un legame tra l'attuale uso improprio di cannabis e i sintomi di ADHD di attivazione e distrazione in generale". Ma non vi era alcuna relazione tra l'uso di cannabis e altri domini cognitivi.
Centro di ricerca sulle dipendenze di Peter Boris e dipartimento di psicologia, neuroscienze e comportamento, Università McMaster, USA.
Petker T, et al. Exp Clin Psychopharmacol. 2020 Feb 27. [in stampa]

Scienza/Animale: Variazioni genetiche nel sistema endocannabinoide associate ad una maggiore vulnerabilità al THC
Negli studi sugli animali la variazione genetica degli endocannabinoidi ha migliorato la vulnerabilità alla ricompensa di THC nei topi femmine adolescenti.
Division of Pediatric Neurology, Department of Pediatrics, Weill Cornell Medicine, New York, USA.
Burgdorf CE, et al. Sci Adv. 2020;6(7):eaay1502.

Scienza: Diversi terpeni di cannabis possiedono un potenziale anti-infiammatorio
In una rassegna i ricercatori hanno analizzato le proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti dei terpeni nella cannabis e hanno scritto che, date le "loro proprietà anti-infiammatorie, i terpeni possono contribuire agli effetti delle attuali terapie a base di cannabinoidi".
Trinity College di Dublino, Università di Dublino, Irlanda.
Downer EJ. ACS Chem Neurosci. 2020 Feb 24. [in stampa]

Scienza/Animale: Il CBD è più potente come antidepressivo negli adulti rispetto ai ratti adolescenti
In uno studio condotto su ratti, i ricercatori hanno scoperto che il CBD esercita effetti antidepressivi e di riduzione dell'appetito nei ratti adulti e dimostra un potenziale ridotto quando somministrato nei ratti adolescenti.
IUNICS, Università delle Isole Baleari, Palma, Spagna.
Bis-Humbert C, et al. Psychopharmacology (Berl). 2020 Feb 21. [in stampa]

Scienza/Umana: La cannabis ha confermato di essere utile nel trattamento della spasticità dei pazienti con SM
In un sondaggio tra persone con sclerosi multipla e spasticità il 54% ha riferito di aver usato cannabis e il 36% di farne uso corrente. Il 79% ritiene che la cannabis sia utile per la spasticità e il 26% usa la cannabis e farmaci per bocca di prescrizione per la spasticità.
Dipartimento di Neurologia, Oregon Health and Science University e Portland VA Health Care System, Portland, OR, USA.
Rice J, et al. Mult Scler Relat Disord. 2020;41:102009.

Scienza/Umana: L'uso di cannabis è associato ad una maggiore qualità della vita nelle malattie croniche
La ricerca su un gruppo di pazienti con varie malattie croniche, che hanno usato la cannabis e sono state seguite al basale, 4, 8 e 12 mesi, ha dimostrato che l'uso di cannabis "può aiutare i pazienti con malattie croniche a mantenere una qualità di vita accettabile".
ICEERS-International Center for Ethnobotanical Education, Research and Service, Barcellona, Spagna.
Bouso JC, et al. Phytother Res. 2020 Feb 21. [in stampa]

Scienza/Animale: Il CBD non ha effetti antiipertensivi
In uno studio con ratti ipertesi il CBD in una dose di 10 mg / kg di peso corporeo una volta al giorno per 2 settimane non ha ridotto la pressione sanguigna. I ricercatori hanno osservato un inaspettato aumento della perossidazione lipidica nei ratti normotesi.
Dipartimento di Fisiologia Sperimentale e Fisiopatologia, Università di Medicina di Białystok, Polonia
Remiszewski P, et al. Int J Mol Sci. 2020;21(4).

Scienza/Animale: I cannabinoidi riducono la reazione infiammatoria dopo l'ipossia
Il trattamento con un cannabinoide, che si lega a entrambi i recettori dei cannabinoidi (WIN 55,212-2) ha ridotto la risposta infiammatoria dopo l'ipossia negli agnelli non ancora nati. I cannabinoidi hanno ridotto l'aumento del fattore necrosi tumorale alfa, interleuchina 1 beta e interleuchina 6.
Dipartimento di Biologia Cellulare e Istologia, Scuola di Medicina e Odontoiatria, Università dei Paesi Baschi (UPV / EHU), Vizcaya, Spagna.
Alonso-Alconada D, et al. Int J Mol Sci. 2020;21(4).

Scienza/Umana: Cannabis efficace in diversi sottogruppi di gravità nella spasticità da sclerosi multipla
in uno studio con pazienti appartenenti a diversi sottogruppi di gravità della spasticità, l'estratto di cannabis Sativex è risultato efficace in tutti i sottogruppi. Gli autori hanno riassunto: “i pazienti con spasticità grave e resistente ottengono significativi guadagni terapeutici. Il dolore associato alla spasticità spesso migliora in modo simile negli stessi sottogruppi. "
Dipartimento di Neurologia, Istituto di Neurologia traslazionale, Università di Münster, Germania.
Meuth SG, et al. Int J Neurosci. 2020 Feb 17:1-15. [in stampa]

Scienza/Animale: L'attivazione del sistema endocannabinoide allevia il dolore osseo indotto dal cancro
In uno studio l'inibizione nei topi degli endocannabinoidi mediante l'inibizione della monoacilglicerolo lipasi, responsabile della degradazione dell'endocannabinoide 2-AG, ha ridotto il dolore alle ossa del cancro.
Università dell'Arizona, USA.
Thompson AL, et al. J Pharmacol Exp Ther. 2020 Feb 13. [in stampa]

Scienza/Animale: Primo studio sulle possibilità di trattamento della cannabis nei cani
I ricercatori hanno studiato gli effetti dell'estratto di cannabis Sativex nei cani studiando gli effetti fisici e i parametri farmacocinetici. Hanno concluso che "questo studio dimostra che la somministrazione sublinguale di dosi singole o multiple di Sativex a cani naïf ha come risultato il profilo farmacocinetico atteso, con livelli massimi di fitocannabinoidi rilevati a 1-2 ore e suggerito un accumulo progressivo dopo il trattamento a dosi multiple".
Departamento de Medicina y Cirugía Animal, Facultad de Veterinaria, Universidad Complutense, Madrid, Spagna.
Fernández-Trapero M, et al. Biomolecules. 2020;10(2).

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Conferenza IACM 2020

L'IACM terrà la sua undicesima conferenza sui cannabinoidi in medicina dal 7 al 9 novembre 2020 a Città del Messico.

Conferenza IACM 2021

La dodicesima conferenza IACM sui cannabinoidi in medicina si terrà a Basilea, in Svizzera, dal 14 al 16 ottobre 2021.

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.