[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 28 Ottobre 2019

Scienza/Umana: La cannabis può essere utile nella gestione del dolore dopo una lesione del midollo spinale secondo uno studio aperto

Secondo uno studio condotto da un gruppo di scienziati della Nuova Zelanda e dell'Australia, l'uso della cannabis ha migliorato la gestione del dolore dopo una lesione del midollo spinale, inclusa la funzione e il miglioramento delle attività della vita quotidiana. Gli autori hanno intervistato 8 persone e valutato 6 temi.

I partecipanti erano motivati a usare la cannabis quando altre strategie di gestione del dolore erano state inefficaci ed erano consumatori di cannabis ben informati e competenti. Hanno riferito che la cannabis ha ridotto rapidamente il loro dolore e ha permesso loro di impegnarsi in attività della vita quotidiana senza la sonnolenza dei tradizionali farmaci antidolorifici prescritti.

Bourke JA, Catherwood VJ, Nunnerley JL, Martin RA, Levack WMM, Thompson BL, Acland RH. Using cannabis for pain management after spinal cord injury: a qualitative study. Spinal Cord Ser Cases. 2019;5:82.

Scienza/Cellule: Il CBD colpisce direttamente i mitocondri delle cellule tumorali per ucciderle

Le proprietà anticancro del cannabinoide non psichedelico cannabidiolo (CBD) sono state dimostrate su diverse cellule tumorali. Sono stati proposti diversi target molecolari per il CBD, inclusi i recettori dei cannabinoidi e alcuni canali ionici.

Ora i ricercatori dell'Università di Colima, in Messico, hanno dimostrato che le cellule della leucemia, ma non le cellule del sangue sane, sono altamente sensibili al trattamento con CBD. L'effetto del CBD non dipende dai recettori dei cannabinoidi o dai canali della membrana plasmatica. Invece, il CBD prende di mira direttamente i mitocondri, i propulsori delle cellule, e altera la loro capacità di gestire il calcio. Il CBD provoca sovraccarico di calcio mitocondriale e morte cellulare.

Olivas-Aguirre M, Torres-López L, Valle-Reyes JS, Hernández-Cruz A, Pottosin I, Dobrovinskaya O. Cannabidiol directly targets mitochondria and disturbs calcium homeostasis in acute lymphoblastic leukemia. Cell Death Dis. 2019;10(10):779.

Notizie in breve

Scienza/USA: Studio sulla cannabis nel dolore finanziato con 3,5 milioni di dollari
Un team di ricercatori dell'Università della Georgia studierà come la cannabis colpisce le persone che soffrono di dolore cronico. Il progetto di ricerca è finanziato da una sovvenzione da 3,5 milioni di dollari del National Institute on Drug Abuse, una filiale del National Institutes of Health.
Università della Georgia, 8 Ottobre 2019

Scienza/Umana: Numero speciale di Lancet sulla droga: non criminalizzare i tossicodipendenti
In un numero speciale della rivista Lancet, gli autori dell'editoriale hanno scritto che la comunità medica dovrebbe lottare per i diritti dei pazienti con problemi legati all'uso di droghe e offrire loro "solidarietà e protezione dai peggiori eccessi della politica populista". La questione discute argomenti " che probabilmente diventeranno sempre più importanti nel prossimo decennio."
Numero speciale di Lancet del 23 Ottobrer 2019Vice del 23 Ottobre 2019

Canada: Legalizzazione di derivati della cannabis come commestibili e bevande
Le norme relative ai prodotti derivati della cannabis entreranno in vigore ufficialmente. I derivati sono prodotti floreali non essiccati, come i commestibili, le bevande alla cannabis, i vaporizzatori, i concentrati e gli argomenti.
MSN del 17 Ottobre 2019

Germania: L'analisi del mercato mostra che il mercato della cannabis avrà un valore di circa 8 miliardi di EURo entro 10 anni
Una società di ricerche di mercato specializzata in cannabis prevede un volume di mercato di 7,7 miliardi di EURo per la cannabis medica in Germania entro il 2028. Questo è il risultato del "Rapporto sulla cannabis in Germania".
Business Insider del 14 Ottobre 2019

Svizzera: I medici potrebbero presto prescrivere cannabis
In futuro i medici in Svizzera dovrebbero essere autorizzati a prescrivere cannabis a scopi medici. Questa proposta del Consiglio federale ha ottenuto un ampio consenso nel processo di consultazione. SVP, SP, FDP e BDP supportano la prevista modifica della legge sui narcotici. Fino ad ora, i pazienti in Svizzera sono stati in grado di utilizzare la cannabis solo a scopi terapeutici con un permesso di eccezione dell'Ufficio federale della sanità pubblica.
Zentralplus del 16 Ottobre 2019

Danimarca: Una città danese può diventare un centro per la produzione di cannabis neutrale rispetto alla produzione di CO2
Haderslev potrebbe diventare il centro di una produzione di cannabis terapeutica neutrale rispetto alla produzione di CO2 coinvolgendo gli investitori locali che vogliono investire denaro in un impianto di produzione di cannabis medica, in connessione con Sønderjysk Biogas I / S in Bevtoft.
Jyske Vestkysten del 16 Ottobre 2019

Messico: Il Messico potrebbe essere in grado di sviluppare la propria cannabis medica
Il Messico è in grado di condurre studi clinici e scientifici per sviluppare il primo farmaco derivato dalla cannabis, ha affermato Camilo Rios Castañeda, capo del dipartimento di neurochimica presso l'Istituto Nazionale di Neurologia e Neurochirurgia (INNN).
El Sol de Mexico del 4 Ottobre 2019

Scienza/Umana: Le concentrazioni di endocannabinoidi variano in base all'ora del giorno
I ricercatori hanno trovato concentrazioni ematiche bifasiche di anandamide nelle 24 ore, con un picco durante il sonno precoce (2:00) e un secondo picco a metà pomeriggio (15:00). Le concentrazioni più basse sono state trovate a metà mattina (10 AM). I profili di alcuni altri endocannabinoidi (OEA e PEA) hanno seguito un modello simile, mentre il profilo per 2-AG era diverso.
Dipartimento di Medicina, Università di Chicago, USA.
Hanlon EC, et al. Psychoneuroendocrinology. 2019;111:104471.

Scienza/Umana: I pazienti con lesioni al midollo spinale hanno un rischio maggiore di usare alcol, cannabis, oppioidi e tabacco
In un ampio studio condotto su 6192 pazienti con lesione del midollo spinale, rispetto ad altri malòati i pazienti con lesione del midollo spinale presentavano un rischio notevolmente più elevato di disturbi da uso di alcol, cannabis, oppioidi e tabacco.
Dipartimento di Kinesiologia, Pennsylvania State University, USA.
Graupensperger S, et al. Drug Alcohol Depend. 2019;205:107608.

Scienza/Animale: Il CBD impedisce al cervello di subire danni a causa della mancanza di ossigeno nei neonati
In uno studio sulla somministrazione di CBD a ratti, gli animali neonati hanno avuto prevenzione dalle conseguenze della mancanza di ossigeno, in particolare il disturbo della mielinizzazione delle cellule nervose e il danno funzionale associato.
Istituto di ricerca sanitaria Puerta de Hierro Majadahonda, Madrid, Spagna.
Ceprián M, et al. Front Pharmacol. 2019;10:1131.

Scienza/Animale: Eccessiva sonnolenza diurna può essere prevenuta dal CBD
In un modello di narcolessia in ratti il CBD ha impedito un'eccessiva sonnolenza durante il giorno. Gli autori hanno osservato che i loro risultati "suggeriscono che il CBD potrebbe prevenire la sonnolenza nella narcolessia".
Universidad Anáhuac Mayab. Mérida, in Messico.
Murillo-Rodríguez E, et al. CNS Neurol Disord Drug Targets. 2019 Oct 21. [in stampa]

Scienza/Umana: Piccolo aumento del rischio di incidenti dopo la legalizzazione della cannabis a Washington e in Colorado
Nei cinque anni successivi alla legalizzazione della cannabis a Washington e in Colorado, i tassi di incidenti mortali sono aumentati in Colorado e Washington più degli stati di controllo (+1,2 incidenti / miliardi di miglia percorse). Ma la differenza non era significativa.
Dell Medical School presso l'Università del Texas Austin, USA.
Aydelotte JD, et al. Accid Anal Prev. 2019;132:105284.

Scienza/Animale: L'effetto analgesico del diclofenac è mediato dai cannabinoidi e da altri recettori
Studi sugli animali mostrano che gli effetti antidolorifici del diclofenac coinvolgono diversi recettori, tra cui il recettore CB1, il GPR55 e i recettori mu-oppioidi nel cervello.
Facoltà di medicina veterinaria, Università di Urmia, Iran.
Tamaddonfard E, et al. Naunyn Schmiedebergs Arch Pharmacol. 2019 Oct 22. [in press]

Scienza/Animale: Il recettore CB1 modula gli effetti degli acidi grassi polinsaturi sulla memoria dei ratti stressati
Il blocco del recettore CB1 da parte di un composto sintetico (AM251) e la somministrazione di acidi grassi omega-3 hanno migliorato la memoria nei ratti stressati.
Facoltà di Scienze, Universidad de Valparaíso, Cile.
Peñaloza-Sancho V, et al. Nutr Neurosci. 2019 Oct 22:1-18.

Scienza/Animale: Una dieta ricca di grassi e nicotina ha aumentato il livello dei recettori CB1 in una determinata regione del cervello
Una combinazione di una dieta ricca di grassi e nicotina ha aumentato il livello dei recettori CB1 nell'ipotalamo, una certa regione del cervello. Una dieta ricca di grassi o la sola nicotina non erano efficaci. Gli autori hanno scritto che "l'esposizione alla nicotina può provocare una risposta endocannabinoide migliorata nell'obesità indotta dalla dieta".
Medical Innovation Center, Kyoto University Graduate School of Medicine, Kyoto, Giappone.
Guo T, et al. Neurosci Lett. 2019 Oct 18:134550.

Scienza/Animale: Gli inibitori della degradazione degli endocannabinoidi hanno prevenuto l'emicrania
In un modello murino l'inibizione della degradazione degli endocannabinoidi mediante l'inibizione dell'enzima FAAH (acido grasso ammide idrolasi) ha impedito ma non ha interrotto il trattamento degli attacchi di emicrania.
Fondazione IRCCS Mondino Pavia, Italia.
Greco R, et al. Neurobiol Dis. 2019;134:104624.

Scienza/Animale: L'attivazione del recettore CB2 può aumentare l'efficacia degli antidepressivi
In un modello murino di depressione, il test del nuoto forzato, sia l'attivazione che il blocco del recettore CB2 hanno migliorato l'attività antidepressiva dei farmaci standard testati, ovvero imipramina, escitalopram e reboxetina. I cannabinoidi non hanno influenzato le concentrazioni degli antidepressivi.
Cattedra e dipartimento di farmacia applicata e sociale, Università medica di Lublino, Polonia.
Poleszak E, et al. Behav Brain Res. 2019 Oct 15:112297.

Scienza/Animale: Il CBD mostra interazioni farmacodinamiche e farmacocinetiche con il farmaco antiepilettico clobazam
In uno studio con ratti il CBD (cannabidiolo) ha inibito il metabolismo del clobazam nel fegato e la combinazione di CBD e clobazam ha provocato un aumento dell'effetto anticonvulsivante. Gli autori hanno osservato che il loro studio "evidenzia il coinvolgimento delle interazioni farmacodinamiche e farmacocinetiche tra CBD e clobazam che possono contribuire alla sua efficacia nella sindrome di Dravet".
Brain and Mind Centre, Università di Sydney, Australia.
Anderson LL, et al. Epilepsia. 2019 Oct 17. [in stampa].

Scienza: Condizioni ottimali per la macerazione della cannabis
I ricercatori hanno studiato le condizioni ottimali per macerare la cannabis. Hanno scoperto che "la condizione ottimale che forniva il massimo contenuto simultaneo di cannabidiolo e dii Δ9-tetraidrocannabinolo era di 40 ° C per 30 minuti".
College of Pharmacy, Rangsit University, Pathum Thani, Tailandia.
Monton C, et al. An Acad Bras Cienc. 2019;91(3):e20190676.

Scienza/Umana: L'uso combinato di tabacco e cannabis aumenta l'esposizione a sostanze tossiche
In uno studio comparato, 911 fumatori di tabacco e 167 co-consumatori di cannabis e tabacco sono stati confrontati. I risultati mostrano che i co-utenti erano esposti a livelli più elevati di sostanze tossiche.
Università del Wisconsin - Stevens Point, USA.
Meier E, et al. Nicotine Tob Res. 2019 Oct 16. [in stampa]

Scienza/Umana: L'uso di cannabis è un fattore di rischio indipendente per l'infarto acuto nei giovani
Secondo un'analisi di un campione nazionale di 1694 pazienti con infarto miocardico acuto di età compresa tra 15 e 22 anni, che sono stati confrontati con 9.465.255 persone sane della stessa età, cocaina (rapporto di probabilità: 3,9), anfetamina (rapporto di probabilità: 2,3) e cannabis ( odds ratio: 1.3) erano ad alto rischio di ricovero a causa di un infarto.
Dipartimento di Psichiatria, Griffin Memorial Hospital, Oklahoma, USA.
Patel RS, et al. J Adolesc Health. 2019 Oct 11. [in stampa]

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Nuovo indirizzo

La IACM si è trasferita.
Nuovo indirizzo:
Bahnhofsallee 9
32839 Steinheim

IACM Conference 2019

The IACM Conference 2019 will be held on October 31 - November 2, 2019, at Estrel Hotel, Berlin, Germany.

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.