[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 13 Giugno 2019

USA: L'Illinois diventerà l'undicesimo stato a legalizzare il possesso di cannabis per gli adulti

L'Illinois diventerà l'ennesimo stato negli Stati Uniti a legalizzare la cannabis, in quanto i legislatori hanno approvato una legge sull' uso legale di cannabis per gli adulti. La Terra di Lincoln è sul punto di diventare l'11 ° stato della nazione a legalizzare la cannabis ricreativa. Il Governatore J.B. Pritzker si è impegnato a sostenere la legalizzazione e dovrebbe firmare prontamente il disegno di legge.

Il senato statale ha approvato la misura, House Bill 1438, per 38-17, dando tempo alla camera bassa di decidere fino a fine di venerdì 31 maggio. I rappresentanti hanno sfruttato appieno il loro tempo, finalmente approvando la misura 66-47. Il dibattito è durato più di tre ore, durante le quali i legislatori hanno difeso i rispettivi voti.

Curbed Chicago del 31 maggio 2019

Canada: Il governo sostiene la ricerca sulla cannabis con 25 milioni di dollari

Il governo federale sta destinando quasi 25 milioni di dollari alla ricerca sulla cannabis con progetti in tutto il paese. Bill Blair, il ministro responsabile per la legge sulla cannabis, ha fatto l'annuncio a Calgary il 22 maggio. "Questi progetti cercheranno di generare ulteriori conoscenze necessarie per sviluppare politiche e regolamenti basati sull'evidenza circa l'uso di cannabis " ha affermato.

Parte del denaro sarà utilizzato per finanziare tre progetti di ricerca presso l'Università di Calgary. Uno studio fatto a Calgary esaminerà la sindrome da iperemesi dei cannabinoidi, in cui gli utilizzatori sviluppano un'intolleranza improvvisa al farmaco, un altro cercherà di sviluppare messaggi educativi e di riduzione del danno della cannabis per i giovani, e la terza esaminerà l'uso della cannabis come terapia delle emicranie. Una parte del denaro verrà anche utilizzata per educare i giovani alla sicurezza nelle pratiche di consumo.

categoria CTV News del 22 maggio 2019

Scienza/Umana: La cannabis può avere effetti protettivi contro il diabete negli individui obesi

L'uso di cannabis nelle persone obese è associato a bassi livelli di insulina a digiuno nel sangue e in una minore quantità di insulino-resistenza. Ricercatori della Facoltà di Farmacia dell'Università di Laval e dell'Istituto di sanità pubblica di Québec, Canada, hanno analizzato i dati di 129.509 adulti di età compresa tra 18 e 59 anni.

Nei consumatori correnti obesi, l'insulina media in quelli con meno di 4 usi al mese era il 52% in meno rispetto ai non utilizzatori. Gli ex consumatori obesi con 8 o più usi al mese e chi aveva interrotto l'uso di cannabis nei precedenti 12 mesi hanno dimostrato una riduzione dell'insulina del 47%. Gli autori hanno concluso che l'uso di cannabis "è associato all'insulina a digiuno più bassa e a più bassa HOMA-IR negli obesi ma non nei non-obesi adulti, anche a bassa frequenza di <4 usi al mese". Anche un uso precedente ha mostrato un effetto. La valutazione del modello omeostatico (HOMA) è un metodo utilizzato per quantificare la resistenza e la funzione dell'insulina delle cellule beta, che producono insulina nel pancreas.

Ngueta G(1)(2)(3), Ndjaboue R(4)(5). Lifetime marijuana use in relation to insulin resistance in lean, overweight and obese U.S. adults. J Diabetes. 2019 Jun 1. [in press]

Scienza/Umana: Gli utilizzatori di cannabis con disturbi di personalità non presentano un rischio maggiore di sviluppare altri disturbi psichiatrici

I risultati di uno studio internazionale "suggeriscono che oltre ai disturbi specifici dell'uso di sostanze, i soggetti con disturbi di personalià non sono ad aumentato rischio di sviluppare altri disturbi psichiatrici in seguito all'uso di cannabis." Scienziati del Centro di salute mentale Lev-Hasharon a Pardesiya, in Israele, e di altre le istituzioni di Israele, Canada e Germania hanno analizzato i dati di 34.653 individui con PD (disturbi della personalità), che sono stati seguiti per 3 anni.

Gli autori hanno scritto che gli utenti di cannabis "erano più inclini a sviluppare disturbi da uso di sostanze (compreso il disturbo da uso di oppiacei), ma non altri disturbi psichiatrici, al follow-up a 3 anni. Non sono stati trovati effetti di interazione significativi generalmente tra l'uso di cannabis e PD. Questi risultati suggeriscono che a parte i disturbi specifici dell'uso di sostanze, gli individui con PD non sono ad aumentato rischio di sviluppare altri disturbi psichiatrici a seguito dell'uso di cannabis ".

Shalit N, Rehm J, Lev-Ran S. The association between cannabis use and psychiatric comorbidity in people with personality disorders: A population-based longitudinal study. Psychiatry Res. 2019;278:70-77.

Notizie in breve

USA: Compagnia di cannabis senza scopo di lucro come alternativa alla commercializzazione di cannabis
Vi sono forti preoccupazioni a seguito della commercializzazione di cannabis dopo la legalizzazione in diversi stati degli Stati Uniti riguardo al fatto che si stia cedendo il passo a un monopolio societario ed egemonico nell'industria della cannabis. David Bronner ha lanciato la sua nuova compagnia di cannabis senza scopo di lucro, la Brother David's, per i consumatori che preferiscono sapere dove e in quali condizioni la loro la cannabis è stata coltivata e trasformata.
Salon of 5 May 2019

Ucraina: La conferenza sulla cannabis medica 2019 si è tenuta a Kiev
Una conferenza sulla cannabis medica si è svolta con il sostegno del Ministero della Salute e il Ministero degli affari dei veterani dell'Ucraina. Secondo i dati ufficiali dell'Associazione cannabis medica ucraina, quest'anno 898 partecipanti sono stati registrati alla conferenza, di cui 452 erano medici, e 446 erano ospiti e pazienti provenienti da ogni parte dell'Ucraina.
112.International of 5 June 2019

Deportes: Gli atleti chiedono di rimuovere la cannabis dalla lista delle sostanze proibite
Più di 150 ex e attuali atleti hanno firmato una lettera inviata all'Agenzia Mondiale Anti-Doping, chiedendo all'organizzazione di rimuovere la cannabis dalla sua lista di sostanze proibite.
Reuters del 23 maggio 2019

Paesi Bassi: Seconda licenza per la produzione di cannabis medicinale
Il governo olandese ha in programma di rilasciare una seconda licenza per la produzione di medicinali a base di cannabis per soddisfare i pazienti in crescita. L'unica azienda autorizzata a produrre cannabis per uso medico, Bedrocan in Emmeloord, ha aumentato la produzione di cinque volte negli ultimi cinque anni fino ad arrivare a 2.604 chilogrammi.
DutchNews of 27 May 2019

Thailandia: Il governo approva l'uso di cannabis medicinale da parte dei turisti
Il governo ha approvato dettagli normativi per la produzione, la distribuzione e il possesso di cannabis, mesi dopo che la vecchia legge sui narcotici è stata modificata per consentire la produzione e il possesso di cannabis per scopi medici. Queste condizioni includono la possibilità di esportare cannabis e la possibilità per i viaggiatori stranieri in Thailandia di avere accesso alla cannabis medica
Thaivisa News of 29 May 2019

Zimbabwe: Approvazione del primo progetto di produzione di cannabis
Lo Zimbabwe ha approvato il primo progetto per la coltivazione e la lavorazione della cannabis, al fine di guadagnare miliardi di dollari in valuta estera.
CAJ News of 29 May 2019

Nuova Zelanda: Un milione di cittadini vuole provare la cannabis medica
Più di un milione di cittadini sono desiderosi di provare la cannabis medicinale, secondo un nuovo sondaggio. Il 14% ha affermato che avrebbe sicuramente provato ad accedere ai prodotti a base di cannabis medica. Un ulteriore 20% ha detto che probabilmente avrebbero cercato la cannabis medicinale.
Newshub del 20 maggio 2019

Scienza/Umana: La cannabis non ha avuto influenza sull'efficacia dei farmaci antipsicotici
In uno studio con 226 pazienti affetti da psicosi, l'uso di droghe, compresa la cannabis, non ha avuto alcuna influenza sull'efficacia dei loro farmaci antipsicotici.
Divisione di Psichiatria, ospedale universitario di Haukeland, Bergen, Norvegia.
Alisauskiene R, et al. Nord J Psychiatry. 2019 29 maggio: 1-7.

Europa: Verrà preparata una monografia sui fiori di cannabis
Secondo un articolo della Medicines Agency of Germany è attualmente in preparazione la monografia concertata su "fiore di cannabis"per la Farmacopea EURopea in modo da sostituire la qualità nazionale standard." L'articolo dice che" in futuro, monografie armonizzate nella Farmacopea EURopea renderanno possibile evitare test multipli secondo le rispettive norme nazionali e facilitare le analisi nei laboratori e nelle farmacie."
Bundesinstitut für Arzneimittel und Medizinprodukte, Bonn, Deutschland.
Manns D, et al. Bundesgesundheitsblatt Gesundheitsforschung Gesundheitsschutz. 2019 28 maggio [in corso di stampa]

Germania: Le decisioni dei tribunali tedeschi responsabili principalmente della legge sulla cannabis del 2017
Il capo della Bundesopiumstelle, responsabile per gli stupefacenti all'interno dell'agenzia per i medicinali tedesca ha scritto in un articolo: "Con una prescrizione, i farmaci derivati dalla cannabis potrebbero essere disponibili anche se non sono approvati come prodotti medicinali finiti. Le ragioni di questo si trovano in particolare nelle decisioni dei tribunali degli anni 2005 e 2016. "
Bundesinstitut für Arzneimittel und Medizinprodukte, Bonn, Deutschland.
Cremer-Schaeffer P, Knöss W. Bundesgesundheitsblatt Gesundheitsforschung Gesundheitsschutz. 2019 28 maggio [in corso di stampa]

Scienza/Animale: Il CBD riduce la paura incondizionata
In uno studio condotto su ratti per studiare gli effetti sulla paura dovuti al disturbo da stress post-traumatico "il CBD si attenua la paura incondizionata ma non condizionata. "Dipartimento di Psicologia, Università della Florida, Gainesville, USA.
Shallcross J, et al. Front Behav Neurosci, 10 maggio 2019;13:91.

Scienza/Umana: La cannabis riduce l'uso di oppioidi da parte dei pazienti con dolore
In una revisione di 77 pazienti con dolore intrattabile quelli che hanno ricevuto la cannabis in aggiunta alla loro terapia standard hanno mostrato un uso ridotto di oppioidi dopo 3 e 6 mesi di trattamento con 32,5 mg e 39,1 mg di equivalenti di morfina giornaliera in meno. La cannabis non ha ridotto la quantità di benzodiazepine.
HealthEast St Joseph's Hospital, Ann Arbor, Stati Uniti.
O'Connell M, et al. Ann Pharmacother.25 maggio 2019: 1060028019854221.

Scienza/Animale: Una combinazione di CBD e CBN riduce il dolore miofasciale
CBD (5 mg / ml) o CBN (1 mg / ml) diminuiscono il dolore meccanico nei ratti e le combinazioni di CBD / CBN "Ha indotto una riduzione più duratura della sensibilizzazione meccanica rispetto ai singoli composti".
Facoltà di Scienze Farmaceutiche, Università della British Columbia, Vancouver, Canada.
Wong H, Cairns BE. Arch Oral Biol. 2019; 104: 33-39.

Scienza/Umana: Gli stati alterati di coscienza indotti dalla cannabis sono associati a uno specifico stato di connettività cerebrale
In uno studio condotto su 19 consumatori occasionali di cannabis in buona salute, l'utilizzo della risonanza magnetica funzionale ha analizzato i correlati neurali dei cambiamenti percettivi transitori indotti dal THC. Si sono trovati cambiamenti di connettività delle cellule nervose "caratterizzati da alta connettività all'interno e tra le cortecce uditive e somato-motorie, e anti-correlazione con strutture sottocorticali e il cervelletto che è stato trovata solo durante la condizione intossicata. "
Istituto nazionale di salute mentale, Klecany, Repubblica ceca.
Zaytseva Y, et al. J Psychopharmacol.2019 3 giugno: 269881119849814.

Scienza/Animale: L'attivazione del recettore CB2 ha ridotto la distruzione articolare nell'artrite reumatoide
In uno studio con topi un cannabinoide sintetico, che attiva il recettore CB2, riduce la distruzione delle articolazioni.
Primo ospedale affiliato, Soochow University, Jiangsu, Cina.
Bai J, et al. Biomed Pharmacother.2019; 116: 109.025.

Deportes: Gli atleti chiedono di rimuovere la cannabis dalla lista delle sostanze proibite
Più di 150 ex e attuali atleti hanno firmato una lettera inviata allAgenzia World Anti-Doping, chiedendo all'organizzazione di rimuovere la cannabis dalla sua lista di sostanze proibite.
Reuters del 23 maggio 2019

Danimarca: Molti pazienti affetti da SM utilizzano la cannabis illegale
Secondo un sondaggio condotto nel 2009 su pazienti affetti da SM, il 49% aveva usato cannabis almeno una volta. Era stata usata nell'ultimo anno dal 21%. Solo un piccolo campione di questi pazienti (21%) ha ricevuto la cannabis da prescrizione e il 79% è stato costrettoi a usare la cannabis illegale. Centro danese di sclerosi multipla, Ospedale universitario di Copenaghen, Danimarca.
Gustavsen S, et al. Mult Scler Relat Disord. 2019; 33: 5-12

Scienza/Animale: L'esercizio non ha alcun effetto sui recettori CB1
L'esercizio cronico durante l'età adulta non ha alterato i livelli dei recettori CB1 nel cervello dei ratti.
Jacobs School of Medicine and Biomedical Sciences, Università di Buffalo, USA.
Swenson S, et al. Scienza della vita. 2019 maggio 22.[in corso di stampa]

Scienza: L'uso di cannabis, tabacco e alcol è associato a maggiore prevalenza di epilessia
In un'analisi di 657.072 pazienti con epilessia l'uso di droghe è stato associato a una più alta prevalenza della malattia. I rapporti di probabilità erano 1.56 per la cannabis, 1.20 per il tabacco e 1.63 per l'alcool.
Dipartimento di Psichiatria, Griffin Memorial Hospital, Norman, USA.
Patel RS, et al. Am J Addict. 2019 maggio 24. [in corso di stampa]

Scienza/Cellule: I farmaci che aumentano l'espressione dei recettori CB1 possono essere d'aiuto nel cancro al colon
Un'analisi del tessuto di 59 pazienti con tumore del colon-retto ha mostrato che il livello dei recettori CB1 è stato ridotto nel tessuto tumorale primario. Gli autori hanno scritto che le loro "osservazioni contribuiscono all'idea che i farmaci in grado di indurre l'espressione del recettore CB1 possano essere utili per impostare una nuova strategia terapeutica antitumorale. "
Ospedale di ricerca, Castellana Grotte, Bari, Italia.
Tutino V, et al. Cancer (Basilea).2019; 11 (5)

Scienza/Umana: La maggior parte dei professionisti degli hospice è favorevoleall'uso della cannabis per i pazienti
In un sondaggio condotto su 310 membri del personale ospedaliero (infermieri, medici) i partecipanti sono stati "estremamente" in accordo sul fatto che sia appropriato per i pazienti in hospice di avere accesso e uso alla CT. Diversi ostacoli sono stati individuati nell'uso compresi uno stato giuridico discordante tra stato e governi federali, preoccupazioni circa l'efficacia e la sicurezza clinica e una miriade di altri fattori sociali. Ampie varianti sono state notate nelle pratiche di documentazione per la CT tra gli hospice ".
Dipartimento di Farmacia Pratica e Scienza, Università del Maryland School of Pharmacy,Baltimora, Stati Uniti d'America.
Costantino RC, et al. J Palliat Med.2019 mag 16. [In corso di stampa]

Scienza/Animale: La formazione di nuove cellule nervose nell'ippocampo è coinvolta nella riduzione di assunzione di cocaina da parte della CBD
Il CBD è noto per ridurre l'assunzione di cocaina da parte dei topi. Un nuovo studio "conferma che la neurogenesi nell'ippocampo adulto è uno dei meccanismi con cui il cannabidiolo riduce il rinforzo della cocaina ".
Dipartimento di Scienze Sperimentali e della Salute, Universitat Pompeu Fabra, Barcellona, Spagna.
Luján MÁ, et al. Addict Biol. 2019 giu 4: e12778.

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Nuovo indirizzo

La IACM si è trasferita.
Nuovo indirizzo:
Bahnhofsallee 9
32839 Steinheim

IACM Conference 2019

The IACM Conference 2019 will be held on October 31 - November 2, 2019, at Estrel Hotel, Berlin, Germany.

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.