[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 29 Maggio 2019

IACM: punti salienti della conferenza del 31 ottobre - 2 novembre 2019 a Berlino

Il Consiglio di amministrazione della IACM è lieto di annunciare che il programma della decima conferenza IACM sui cannabinoidi in medicina includerà interventi di oratori di spicco.

Arno Hazekamp (Paesi Bassi): I problemi con l'olio di CBD
Bonni Goldstein (USA): Cannabis per i bambini: l'esperienza di un pediatra
Christian Kessler (Germania): trattamento con la cannabis nell'attuale situazione legislativa in Germania
Daniela Eigenmann (Svizzera): storia della cannabis medica
Daniele Piomelli (USA): potenziali applicazioni cliniche degli inibitori della degradazione degli endocannabinoidi
Donald Abrams (USA): Usi medici di cannabis e cannabinoidi: lezioni apprese dagli studi sul mondo reale
Ethan Russo (Spagna / Stati Uniti): Farmacologia della cannabis: potenziale non sfruttato
Franjo Grotenhermen (Germania): come evitare interazioni ed effetti collaterali
Guillermo Velasco (Spagna): Cannabis e trattamento del cancro
Ilya Reznik (Israele): l'uso medico della cannabis negli anziani
Javier Fernández-Ruiz (Spagna): verso una terapia neuroprotettiva basata sui cannabinoidi per i disturbi neurodegenerativi
José Alexandre de Souza Crippa (Brasile): CBD
Ken Mackie (USA): introduzione al sistema endocannabinoide
Kirsten Müller-Vahl (Germania): Effetti di THC, CBD e cannabis: diversi o tutti uguali?
Mark Ware (Canada): usi medici nel dolore
Roger Pertwee (Regno Unito): risultati farmacologici che rivelano potenziali usi terapeutici per i cannabinoidi
Tamas Biro / Attila Olah (Ungheria): usi medici in dermatologia
Ziva Cooper (USA): la cannabis e la crisi degli oppioidi

Ci sarà anche un gruppo di esperti per discutere i diversi approcci nel gestire il trattamento di un nuovo paziente con farmaci a base di cannabis: "Il mio primo paziente". Un gruppo di pazienti provenienti da diversi paesi offrirà la prospettiva del paziente. La lingua della conferenza sarà l'inglese. Il primo giorno è dedicato a una panoramica introduttiva per i principianti e ci sarà la traduzione simultanea in tedesco.

Conference Website
Programme
Call for Abstracts
Registration
Accommodation

Scienza/Umana: gli estratti di CBD sono efficaci contro le crisi associate alla sclerosi tuberosa secondo un ampio studio

La GW pharmaceutical ha annunciato risultati positivi di uno studio clinico di fase 3 controllato con placebo di Epidiolex, un estratto di cannabis ricco di CBD, nel trattamento delle convulsioni associate al complesso della sclerosi tuberosa, una forma rara e grave di epilessia ad esordio infantile.
In questo studio, Epidiolex ha raggiunto il suo endpoint primario, che era la riduzione della frequenza delle crisi rispetto al basale del gruppo Epidiolex rispetto al placebo. I risultati per entrambi i gruppi di dosaggio 25 e 50 mg / kg / giorno erano simili, con una riduzione delle convulsioni rispettivamente del 48,6% e del 47,5% rispetto al basale, rispetto al 26,5% per il placebo. "L'esito positivo in questo studio di Epidiolex in pazienti con sclerosi tuberosa espande sia la nostra conoscenza di questa nuova medicina disponibile che la sua potenziale utilità oltre le attuali indicazioni", ha dichiarato la dott.ssa Elizabeth Thiele, direttore del Herscot Center for Tuberous Sclerosis Complex al Massachusetts General Hospital, Professore di Neurologia presso la Harvard Medical School e capo investigatore dello studio.

GW pharmaceuticals del 6 maggio 2019

Notizie in breve

Africa: Paesi che intendono legalizzare la cannabis nei prossimi anni
Nei prossimi anni ci potrebbero essere 9 paesi a legalizzare l'uso medico o ricreativo della cannabis: Sud Africa, Zimbabwe, Lesotho, Nigeria, Marocco, Malawi, Ghana, Eswatini (ex Swaziland) e Zambia. Alcuni di loro hanno già fatto passi importanti in questo senso.
Bladi.net del 27 aprile 2019

Scienza/Umana: il CBD non ha avuto alcun effetto sulla compromissione psicomotoria da parte del THC
In un test di guida simulato con 14 volontari sani non vi è stato alcun effetto significativo del CBD sulla compromissione del THC. I partecipanti hanno inalato 125 mg di cannabis con l'11% di THC e meno dell'1% di CBD e in un altro momento la stessa quantità di cannabis con l'11% di THC e l'11% di CBD. Gli autori hanno scritto che "effetti farmacologici" soggettivi (ad esempio, "essere confusi") e la fiducia nella capacità di guida non variava con il contenuto di CBD. "Le concentrazioni di THC nel plasma sanguigno erano più alte dopo la cannabis equivalente a THC / CBD rispetto alla cannabis dominante nel THC," suggerendo un possibile interazione farmacocinetica. "
Lambert Initiative for Cannabinoid Therapeutics, The University of Sydney, Australia.
Arkell TR, et al. Psyichopharmacology (Berl). 2019 maggio 1. [in stampa]

USA: la Harvard Medical School riceve 4,5 milioni di dollari per la ricerca sui cannabinoidi
Charles R. Broderick, un ex alunno dell'Università di Harvard e del MIT, ha fatto una donazione ad entrambe le università al fine di sostenere la ricerca di base sugli effetti della cannabis sul cervello e sul comportamento. Il dono totale di 9 milioni di dollari (4,5 milioni per ogni istituzione) rappresenta la più grande donazione ad oggi per sostenere la ricerca indipendente sui cannabinoidi.
Comunicato stampa della Harvard Medical School del 30 aprile 2019

Portogallo: prima fattoria per la produzione di cannabis medica
La città portoghese di Cantanhede ospita ora la prima fattoria per la produzione di cannabis medica del paese. Coprendo 2,4 ettari in un parco di biotecnologie appena fuori Cantanhede, il sito di Tilray ha ricevuto il via libera dal regolatore portoghese Infarmed nel 2017.
Reuters vom 25. April 2019

Nuova Zelanda: referendum sull'uso di cannabis da parte degli adulti nel 2020
Il governo ha annunciato i dettagli su come i neozelandesi sceglieranno o meno di legalizzare e regolamentare la cannabis, ha detto il ministro della Giustizia Andrew Little. "Ci sarà una scelta chiara per i neozelandesi in un referendum alle elezioni generali del 2020. Il Gabinetto ha convenuto che ci sarà una semplice domanda Sì / No sulla base di un progetto di legge.
Informazioni governative del 7 maggio 2019

USA: Washington consente l'uso medico della cannabis per motivi scolastici
La nuova legge consente esplicitamente ai genitori o ai tutori di "somministrare prodotti infusi con marijuana allo studente mentre lo studente è a scuola". Impone inoltre che i distretti scolastici "permettano a uno studente [che è un paziente qualificato di cannabis medica] di consumare prodotti a base di marijuana ... per motivi scolastici, a bordo di uno scuolabus o mentre partecipano a un evento sponsorizzato dalla scuola".
Washington Law files

Canada/Germania: Canopy Growth acquista il settore cannabinoide di Bionorica
Canopy Growth si sta spostando ulteriormente in EURopa dopo aver firmato un contratto da 342,9 milioni di dollari USA per comprare C3 Cannabinoid Compound, un'azienda tedesca specializzata in terapie mediche a base di cannabinoidi utilizzate dai medici EURopei. L'offerta terapeutica principale dell'azienda è il dronabinolo, il nome internazionale nonproprietario del cannabinoide naturale delta-9-THC. Aurora Cannabis e Aphria erano tra le tre società selezionate dal governo tedesco per coltivare e distribuire cannabis medica in Germania.
BNN Bloomberg del 2 maggio 2019

Scienza/USA: la cannabis utilizzata nella ricerca statunitense differisce geneticamente dalle varietà che si fumano
La cannabis usata per la ricerca negli Stati Uniti è geneticamente diversa da quella che la gente fuma, dice un recente studio. La scoperta suggerisce che la ricerca che studia gli effetti biologici della pianta potrebbe non replicare completamente l'esperienza delle persone che usano ceppi disponibili in commercio - qualcosa che i ricercatori hanno a lungo sospettato.
Reardon S. Nature. 2019; 569 (7755): 172

Scienza/Animale: il CBD può ridurre il comportamento aggressivo associato ad alcune malattie psichiatriche
Uno studio con topi suggerisce che il CBD può ridurre il comportamento aggressivo e questo effetto può essere mediato dal recettore 5-HT1A. Gli autori hanno concluso che "il CBD può essere terapeuticamente utile per il trattamento di comportamenti aggressivi che di solito sono associati a disturbi psichiatrici".
Dipartimento di Farmacologia, Facoltà di Medicina di Ribeirão Preto, Università di São Paulo, Brasile.
Hartmann A, et al. Prog Neuropsychopharmacol Biol Psychiatry. 2019: 109637 [in corso di stampa]

Scienza/Umana: CBD e palmitoiletanolamina possono essere utili nella malattia infiammatoria intestinale
Uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato ha valutato l'effetto della palmitoiletanolamina (PEA) o CBD sull'assorbimento di lattulosio e mannitolo negli esseri umani che assumevano 600 mg di aspirina. In vivo, l'aspirina ha causato un aumento dell'assorbimento di lattulosio e mannitolo, che sono stati ridotti da PEA o CBD. Gli autori hanno concluso che entrambe le sostanze "riducono la permeabilità nel colon umano. Questi risultati hanno implicazioni nei disturbi associati ad una maggiore permeabilità intestinale, come la malattia infiammatoria intestinale."
Divisione di scienze mediche e medicina, Università di Nottingham, Derby, Regno Unito.
Couch DG, Cook H, Ortori C, Barrett D, Lund JN, O'Sullivan SE. Inflamm Bowel Dis. 2019; 25 (6): 1006-1018

Scienza/Animale: alte dosi di CBD possono avere effetti negativi sul fegato
Topi trattati con alte dosi orali di CBD (fino a 2560 mg per chilogrammo di peso corporeo) hanno mostrato segni di tossicità epatica. Gli autori hanno notato che la loro osservazione può essere rilevante per i pazienti che ricevono fino a 20 mg di CBD per chilogrammo di peso corporeo. Hanno notato che "il coinvolgimento di numerosi percorsi associati al metabolismo lipidico e xenobiotico solleva serie preoccupazioni sulle potenziali interazioni farmacologiche e sulla sicurezza della CBD".
Dipartimento di salute ambientale e professionale, Università dell'Arkansas per le scienze mediche, Little Rock, AR 72205, USA.
Ewing LE, et al. Molecules. 2019; 24 (9)

Scienza/Umana: Enzimi coinvolti nella degradazione del THC
Gli scienziati hanno studiato il coinvolgimento degli enzimi epatici nella degradazione del THC. La via del CYP2C9 era la via principale per la degradazione del THC e la formazione dell'11-OH-THC. Il restante pathway di degradazione del THC è stato attribuito a CYP2D6. 11-OH-THC era degradato da UGT, CYP3A4 e CYP2C9.
Università di Washington, USA.
Patilea-Vrana GI, et al. Drug Metab Dispos. 2019 maggio 2. [in stampa]

Scienza/Umana: il CBD può influenzare le concentrazioni ematiche di farmaci antiepilettici
I ricercatori hanno studiato gli effetti della CBD orale in 61 pazienti di età compresa tra 1 e 17 anni sulle concentrazioni ematiche di clobazam antiepilettico. Circa 2-6 giorni di dosaggio due volte al giorno hanno fornito concentrazioni allo steady state di CBD. La somministrazione concomitante di clobazam con 40 mg / kg / die di CBD ha comportato un aumento di 2,5 volte della concentrazione media nel sangue del CBD. Le concentrazioni plasmatiche di clobazam sono risultate aumentate di 1,7 e 2,2 volte nei pazienti trattati con clobazam in concomitanza con 40 mg di CBD per kg / die rispetto a 10 mg / kg / die e 20 mg / kg / die.
Università del Tennessee Health Science Center, Le Bonheur Children's Hospital, Memphis, TN, USA.
Wheless JW, et al. CNS Drugs. 2019 maggio 2. [in stampa]

Scienza/Umana: l'efficacia del CBD nell'epilessia è correlata ai livelli ematici
In uno studio aperto con 56 adulti e 44 bambini c'è stata una correlazione positiva tra le dosi di CBD, le concentrazioni ematiche di CBD e la riduzione della frequenza delle crisi epilettiche. Dopo dosi giornaliere da 5 a 50 mg per chilogrammo, i livelli plasmatici plasmatici variavano da 7 a 1200 ng / mL.
Dipartimento di Neurologia, Università di Alabama a Birmingham, USA.
Szaflarski JP, et al. Epylespsy Behav 2019; 95: 131-136

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Nuovo indirizzo

La IACM si è trasferita.
Nuovo indirizzo:
Bahnhofsallee 9
32839 Steinheim

IACM Conference 2019

The IACM Conference 2019 will be held on October 31 - November 2, 2019, at Estrel Hotel, Berlin, Germany.

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.