[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 08 Gennaio 2019

Scienza/Umana: La cannabis ricca di THC può essere utile nel trattamento della fibromialgia

In uno studio sperimentale controllato contro placebo condotto su 3 diversi ceppi di cannabis forniti dalla società Bedrocan, la cannabis ricca di THC ha ridotto il dolore. I risultati degli studi dei ricercatori del Leiden University Medical Centre, Paesi Bassi e Bedrocan International sono stati pubblicati sulla rivista Pain. In 4 diverse occasioni 20 pazienti con fibromialgia hanno ricevuto la varietà Bedrocan con 22 mg di THC, la varietà Bediol con 13 mg di THC e 18 mg di CBD, e Bedrolite con 18 mg di CBD o un placebo.

Le due varietà di cannabis contenenti THC hanno dato un aumento significativo della soglia del dolore pressorio rispetto al placebo. L'inalazione di CBD ha aumentato le concentrazioni plasmatiche di THC ma ha diminuito gli effetti analgesici indotti dal THC, indicando interazioni sinergiche farmacodinamiche ma farmacocineticamente antagonistiche di THC e CBD. Gli autori hanno scritto che questo "studio sperimentale mostra il comportamento complesso dei cannabinoidi inalati nei pazienti con dolore cronico con piccole risposte analgesiche dopo una singola inalazione." Tjalling Erkelens, fondatore e CEO di Bedrocan, è particolarmente soddisfatto per i pazienti: "Il risultato è molto importante per i pazienti che soffrono di fibromialgia. Ora abbiamo le prove cliniche serie che i medici stanno chiedendo quando prescrivono i nostri prodotti e che le compagnie di assicurazione sanitaria vogliono avere, per legittimare il rimborso ".

van de Donk T, Niesters M, Kowal MA, Olofsen E, Dahan A, van Velzen M. An experimental randomized study on the analgesic effects of pharmaceutical-grade cannabis in chronic pain patients with fibromyalgia. Pain. 2018 Dec 20. [in press]
Press release by Bedorcan of 24 December 2018

Thailandia: La cannabis può essere utilizzata a scopi terapeutici e scientifici

Il 25 dicembre la Tailandia ha approvato la cannabis per uso medico e per la ricerca, ed è la prima legalizzazione del farmaco in una regione con alcune delle più severe leggi antidroga del mondo. Il parlamento nominato dalla giunta in Tailandia ha votato per modificare l'Atto sui Narcotici del 1979 in una sessione parlamentare extra.

La principale controversia riguardo la legalizzazione sta nelle richieste di brevetti da parte di imprese straniere che potrebbero consentire loro di dominare il mercato, rendendo più difficile per i pazienti tailandesi accedere ai medicinali e ai ricercatori tailandesi di accedere agli estratti di cannabis. "Chiederemo al governo di revocare tutte queste richieste prima che la legge diventi effettiva", ha detto Panthep Puapongpan, Preside dell'Istituto di Medicina Integrativa e Anti-Aging di Rangsit.

Reuters of 25 December 2018

Scienza/Umana: l'uso di cannabis è associato a un minor rischio di fattori associati a malattie del cuore e dei vasi sanguigni

In uno studio condotto su 253 uomini, il consumo maggiore di cannabis era associato a un indice di massa corporea più basso e ad altri fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. Gli scienziati del Dipartimento di Psicologia dell'Arizona State University di Tempe hanno pubblicato le loro ricerche nel recente numero di Psychosomatic Medicine. I partecipanti sono stati seguiti da 7 a 32 anni.

L'uso di cannabis era associato a un indice di massa corporea inferiore (IMC), a mnore rapporto vita-fianchi (WHR), a colesterolo HDL e LDL e a trigliceridi inferiori, a glucosio a digiuno più basso e a pressione arteriosa inferiore (sia sistolica che diastolica). Una spiegazione teorica di questo effetto a lungo termine della cannabis, nonostante i noti effetti di aumento dell'appetito del farmaco, è fornita dagli scienziati della Indiana University di South Bend, USA, sulla rivista Cannabis e Cannabinoid Research.

Meier MH, Pardini D, Beardslee J, Matthews KA. Associations between cannabis use and cardiometabolic risk factors: A longitudinal study of men.Psychosom Med. 2018 Dec 27. [in press]
Clark TM, et al. Cannabis Cannabinoid Res. 2018 Dec 21. [available online]

Notizie in breve

USA: l'agenzia per i medicinali considera una nuova politica sulla cannabis
L'agenzia statunitense FDA (Food and Drug Administration) ha dichiarato che il 21 dicembre prenderà in considerazione la creazione di una nuova politica in materia di commercializzazione e vendita di cannabis dopo che il presidente Donald Trump ha firmato la Farm Bill, che ha legalizzato la produzione commerciale di canapa negli Stati Uniti. La FDA ha dichiarato in una dichiarazione che spera di rendere più efficienti "percorsi" per le aziende per introdurre e commercializzare cannabis e prodotti derivati dalla cannabis, incluso il cannabidiolo (CBD) nel commercio interstatale.
Reuters of 21 December 2018

Scienza/Umana: Il CBD può essere efficace nello stato refrattario dell'epilessia secondo un caso clinico
Il CBD era efficace in un bambino con epilessia di lunga durata e super-refrattaria. C'è stata una risoluzione completa dell'attacco grazie al trattamento con il cannabinoide.
David Geffen School of Medicine e UCLA Mattel Children's Hospital, Los Angeles, USA
Rajaraman RR, et al. Epilepsy Behav Case Rep. 2018;10:141-144.

Scienza/Animale: I cannabinoidi prevengono la degenerazione delle strutture retiniche e la cecità
In un modello di ratto di retinite pigmentosa, la somministrazione del cannabinoide sintetico HU210, che attiva il recettore CB1, ha impedito la degradazione della struttura e della funzione retinica e ha causato un miglioramento della ritmicità circadiana.
Fisiologia, genetica e microbiologia, Università di Alicante, Spagna.
Lax P, et al. Exp Eye Res. 2018 Dec 31. [in press]

Scienza/Cellule: In che modo il CBD può essere efficace nel trattamento di un tipo di tumore cerebrale grave
In uno studio con cellule di glioblastoma, il CBD ha modulato le cosiddette vescicole extracellulari e la "proibitina". Le vescicole extracellulari sono mediatori della comunicazione cellulare, che vengono utilizzati dalle cellule tumorali, e la proibitina può contribuire alla chemioresistenza, ovvero la resistenza delle cellule cancerogene agli agenti chemioterapici. Gli autori hanno concluso che il CBD potrebbe "agire in aggiunta per migliorare l'efficacia del trattamento nel Glioblastoma".
School of Human Sciences, London Metropolitan University, Regno Unito.
Kosgodage US, et al. Transl Oncol. 2018;12(3):513-522.

Scienza/Animale: Legare i cannabinoidi al sito di legame allosterico del recettore CB1 può aiutare a trattare la dipendenza dalla cannabis e l'infiammazione dello stomaco
Alcune sostanze, come il cannabidiolo (CBD) non si legano al cosiddetto sito di legame ortopico del recettore CB1, così come il THC, ma al cosiddetto sito di legame allosterico. Un cannabinoide sintetico (ZCZ 011) legante al sito allosterico si è dimostrato utile nella dipendenza da cannabis e nell'infiammazione dello stomaco.
Dipartimento di Psicologia, West Virginia University, Morgantown, USA.
Trexler KR, et al. Pharmacol Biochem Behav. 2018 Dec 28. [in press]

Scienza/Animale: Effetti anti-infiammatori dei terpeni della pianta di cannabis
Secondo una ricerca sui topi "al contrario del CBD che esercita una prolungata immunosoppressione e potrebbe essere usato nell'infiammazione cronica, i terpenoidi hanno mostrato solo una immunosoppressione transitoria e potrebbero quindi essere usati per alleviare l'infiammazione acuta".
Hadassah Medical School, Università ebraica di Gerusalemme, Israele.
Gallily R, et al. Cannabis Cannabinoid Res. 2018;3(1):282-290

Scienza: Interazioni tra cannabinoidi e altri medicinali
In una revisione gli autori hanno scritto che "i cannabinoidi sono generalmente ben tollerati, ma possono verificarsi effetti bidirezionali con agenti somministrati in maniera concomitante tramite trasportatori di membrana interessati (glicoproteina p, proteine di resistenza al cancro del seno e proteine multidrug resistance) ed enzimi metabolizzanti (citocromo P450 e UDP- glicuronosiltransferasi).”
Istituto di ricerca sanitaria NICM, Western Sydney University, Westmead, Australia.
Alsherbiny MA, et al. Medicines (Basel). 2018;6(1).

USA: La Corte Suprema della Pennsylvania stabilisce che l'uso di droghe durante la gravidanza non è un abuso sui minori
La Corte Suprema della Pennsylvania ha decretato il 28 dicembre che le madri che usano droghe illegali durante le loro gravidanze non commettono abusi sui minori contro i loro bambini appena nati.
Reuters of 28 December 2018

Scienza/Umana: La perdita di peso attraverso l'esercizio fisico regolare coinvolge l'anandamide
In uno studio condotto su 34 partecipanti, sottoposti a un programma di esercizio moderato di 12 settimane, sono state registrate riduzioni significative della concentrazione di anandamide nel sangue, ansia e peso corporeo. Gli autori hanno concluso che "la perdita di peso e il miglioramento dell'umore attraverso un regolare esercizio fisico moderato possono comportare cambiamenti nel metabolismo / segnalazione dell'andandamide".
Universidade Federal de São Paulo, Brasile.
de Oliveira Belitardo A, et al. Physiol Behav. 2018 Dec 19. [in press]

Scienza/Umana: I recettori dei cannabinoidi possono essere bersagli terapeutici nel trattamento o nella prevenzione del cancro dell'endometrio
Un'analisi delle biopsie endometriali da donne con carcinoma dell'endometrio (EC) e donne senza questo tumore ha mostrato che i recettori CB1 nei pazienti oncologici erano ridotti del 90% e i recettori CB2 dell'80%. Gli autori hanno scritto che questi "dati suggeriscono che la perdita di entrambi i tipi di recettori CB è potenzialmente coinvolta nello sviluppo o nella progressione della CE e che l'espressione del recettore CB1 e CB2 potrebbe servire come utile marcatore istologico e bersaglio terapeutico nel trattamento o nella prevenzione di CE.”
Dipartimento di studi sul cancro e medicina molecolare, Università di Leicester, Regno Unito.
Ayakannu T, et al. J Recept Signal Transduct Res. 2018:1-8.

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Nuovo indirizzo

La IACM si è trasferita.
Nuovo indirizzo:
Bahnhofsallee 9
32839 Steinheim

IACM Conference 2019

The IACM Conference 2019 will be held on October 31 - November 2, 2019, at Estrel Hotel, Berlin, Germany.

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.