[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 02 Settembre 2014

Scienza/Umana: Cannabis vaporizzata sicura ed efficace nel trattamento del dolore neuropatico

Una significativa riduzione dell'intensità del dolore è stata raggiunta dopo l'inalazione di cannabis con un vaporizzatore in 8 pazienti affetti da dolore neuropatico cronico. Questo è il risultato di uno studio aperto condotto da ricercatori israeliani e pubblicato sul Journal of Pain and Palliative Care Pharmacotherapy. L'obiettivo dello studio era quello di esplorare la farmacocinetica, sicurezza, tollerabilità, efficacia e facilità d'uso dell’inalatore Syqe, un nuovo inalatore termico predosato portatile per la cannabis. I pazienti erano in un regime analgesico stabile, compresa la cannabis medicinale. Hanno ricevuto una dose di 15 mg di THC.

La massima concentrazione plasmatica di THC è stata di 38 ng/mL, raggiunta in media dopo 3 minuti. La riduzione media dell'intensità del dolore era del 45%, osservata 20 minuti dopo l'inalazione, tornando ai valori di base nel giro di 90 minuti. L’unico effetto avverso sono state delle vertigini, comunque tollerabili, della durata di 15-30 minuti e che non hanno richiesto alcun intervento.

Eisenberg E, Ogintz M, Almog S. The Pharmacokinetics, Efficacy, Safety, and Ease of Use of a Novel Portable Metered-Dose Cannabis Inhaler in Patients With Chronic Neuropathic Pain: A Phase 1a Study. J Pain Palliat Care Pharmacother. 2014 Aug 13. [in stampa]

Canada: Diverse aziende di cannabis medica preparano il proprio lancio in borsa

Quattro produttori di cannabis medica canadesi stanno lavorando su operazioni che permetteranno loro di realizzare un lancio sul mercato azionario nel corso delle prossime settimane. Mettrum Ltd, OrganiGram Inc, Bedrocan Canada Inc e PharmaCan Capita si uniranno a Tweed Marijuana Inc, al momento l'unico produttore quotato, sul TSX Venture Exchange, una borsa in Canada. Una volta che queste aziende diventano pubbliche, gli investitori saranno in grado di possedere, direttamente o indirettamente, azioni in 7 (compresi i tre associati con PharmaCan) dei 13 produttori di cannabis medica autorizzati da Health Canada, la sanità canadese.

Tweed è diventato pubblico nel mese di aprile e ha un valore di mercato di 101 milioni di dollari canadesi (circa 70 milioni di EURo). Diverse aziende di cannabis medica sono elencate nel mercato over-the-counter negli Stati Uniti, regolamentato meno attivamente. Ma la normativa nazionale in materia di cannabis medica in Canada differenzia il contesto canadese dal mercato statunitense, dove la cannabis è illegale a livello federale, e sta rendendo il mercato canadese interessante sia per gli investitori canadesi che stranieri. Il partner del produttore olandese di cannabis medica Bedrocan BV ha attualmente un valore di circa 57 milioni di dollari canadesi (circa 40 milioni di EURo). Il suo rivale Mettrum, con sede a Toronto, dovrebbe avere un valore di circa 80 milioni di dollari canadesi (55 milioni di EURo). OrganiGram ha un valore di circa 35 milioni di dollari canadesi (24 milioni di EURo). PharmaCan è stato recentemente valutato a circa 50 milioni di dollari canadesi (34 milioni di EURo).

Reuters of 6 August 2014

Scienza/Umana: il THC può essere rilevabile nel sangue fino a 16 giorni dopo l'ultimo uso di cannabis

16 giorni dopo l'ultimo uso di cannabis, il livello di THC del 28% di alcuni pazienti, trattati in vari ospedali in Germania, erano ancora superiori a 1 nanogrammo per millilitro (ng/ml) nel siero del sangue. Questo è il risultato di una ricerca pubblicata sulla rivista Drug and Alcohol Dependence dai ricercatori del Dipartimento di Psichiatria, Psicoterapia e Psicosomatica del Evangelisches Krankenhaus Castrop-Rauxel e del Dipartimento del Comportamento da Dipendenza e Medicina delle Dipendenze, LVR-Klinikum a Essen.

Gli scienziati hanno incluso nello studio 39 dipendenti cronici da cannabis in cerca di trattamento. Sono stati studiati al momento del ricovero e nei giorni di astinenza numero 2, 4, 8 e 16. I sintomi di astinenza hanno avuto il loro apice durante il quarto giorno. Le donne avevano sintomi significativamente più forti degli uomini. I livelli sierici di THC-OH sono perlopiù diminuiti rapidamente al di sotto del limite di rilevazione, in media al quarto giorno. Al giorno di astinenza 16 i livelli di THC del 28% dei pazienti erano ancora sopra 1ng/ml (range: da 1,3ng/ml a 6.4ng/ml). I ricercatori concludono che "nel sedicesimo giorno di astinenza, del THC residuo è stato trovato nel siero di quasi un terzo dei pazienti"

Bonnet U, Specka M, Stratmann U, Ochwadt R, Scherbaum N. Abstinence phenomena of chronic cannabis-addicts prospectively monitored during controlled inpatient detoxification: Cannabis withdrawal syndrome and its correlation with delta-9-tetrahydrocannabinol and -metabolites in serum. Drug Alcohol Depend. 2014 Aug 1. [in stampa]

Notizie in breve

Germania: Petizione sul Bundestag tedesco per la cannabis come medicina
Dal 13 agosto 2014 può essere firmata una petizione del Dr. Franjo Grotenhermen, Presidente dell'Associazione Tedesca per la Cannabis come Medicina, rivolta alla commissione per le petizioni del Bundestag tedesco. Il periodo di sottoscrizione termina il 10 settembre 2014. Le 50.000 firme devono essere raccolte online oppure fisicamente al fine di ottenere una discussione della petizione da parte della commissione per le petizioni. I cittadini di tutte le nazionalità e paesi sono ammessi e invitati a firmare la petizione. La petizione ha due obiettivi. I costi per i farmaci a base di cannabis dovrebbero essere mutuabili. I pazienti con un certificato del proprio medico attestante la necessità di un trattamento con cannabis non dovrebbero più essere perseguiti a causa del possesso illegale di cannabis.
Grotenhermen’s website on the petition
Signing of the petition on the website of the German Bundestag

USA: Gli studi clinici con la cannabis per l’anemia falciforme possono iniziare
Una sperimentazione clinica con la cannabis medica potrebbe fornire nuove speranze per chi soffre di anemia falciforme. Il ricercatore Dr. Donald Abrams del San Francisco General Hospital ha dimostrato che i topi con anemia falciforme trattati con la cannabis ad alto contenuto di CBD hanno mostrato meno dolore e minore infiammazione. Gli è ora stato dato il via libera per uno studio sugli umani con finanziamenti e cannabis federali.
ABC News of 14 August 2014

USA: I cittadini del Distretto di Columbia voteranno per la legalizzazione della cannabis
Un'iniziativa di legalizzazione del possesso di cannabis a Washington DC è stata autorizzata per il voto nel novembre 2014. La Campagna per la Cannabis DC aveva presentato nel mese scorso 57.000 firme alla petizione, più del doppio del numero necessario a qualificarsi per la votazione.
Reuters of 6 August 2014

Scienza/Animale: THC e CBD possono essere utili nel morbo di Alzheimer
Estratti di THC e CBD, così come la combinazione di entrambi i cannabinoidi, hanno preservato la memoria in un modello murino della malattia di Alzheimer. Lo studio mostra che la combinazione di THC e CBD presenta un profilo terapeutico migliore rispetto a ognuno dei due componenti della cannabis presi singolarmente.
Università di Barcellona, Spagna.
Aso E, et al. J Alzheimers Dis. 2014 Aug 14. [in stampa]

Scienza/Canada: I reumatologi canadesi non hanno fiducia nella loro conoscenza sulla cannabis
Un sondaggio online ha rivelato che i reumatologi non hanno fiducia nella loro conoscenza dei cannabinoidi, sia in generale che nella loro competenza, per prescrivere qualsiasi cannabinoide per i disturbi reumatici. In linea con questa incertezza c'è reticenza a prescrivere preparati cannabinoidi per i pazienti di reumatologia.
Division of Rheumatology, Montreal General Hospital, Canada.
Fitzcharles MA, et al. BMC Musculoskelet Disord 2014;15(1):258.

Scienza/Umana: L'uso di cannabis influenza la concentrazione ematica di citochine nei pazienti con SM
L’uso di cannabis riduce i movimenti di alcune cellule immunitarie (monociti) e riduce i livelli plasmatici di alcune citochine (CCL2 e IL17), che hanno effetti sulle infiammazioni nei pazienti con sclerosi multipla e nelle persone sane. Le ricerche hanno anche rilevato un aumento significativo di anandamide (AEA) nel sangue dei pazienti affetti da SM.
Center for the Study of Cannabis and Social Policy, Seattle, USA.
Sexton M, et al. Inflammopharmacology. 2014 Aug 19. [in stampa]

Scienza/Animale: 2-AG ha effetti simili agli antidepressivi e agli antiansiolitici nei ratti
Il blocco della degradazione dell’endocannabinoide 2-AG (2-arachidonoilglicerolo) produce effetti simili agli antidepressivi e agli antiansiolitici e aumenta la formazione di cellule nervose in una determinata regione del cervello (ippocampo).
Department of Pharmacology and Toxicology, Medical College of Wisconsin, Milwaukee, USA.
Zhang Z, et al. Hippocampus. 2014 Aug 12. [in stampa]

Scienza/Animale: THC non ha avuto alcun effetto in un modello di HIV di scimmie femmine
La somministrazione cronica di THC non ha protetto da mortalità precoce alcune scimmie rhesus femmina infettate da SIV. Il SI-virus è l'equivalenza al HI-virus negli esseri umani. Nel 2010 lo stesso gruppo di ricerca aveva riferito che la progressione della malattia era stata rallentata dal THC nelle scimmie rhesus di sesso maschile. Gli autori hanno scritto che "gli effetti contrastanti dell’assunzione cronica di delta-9-THC nei maschi rispetto alle femmine restano da spiegare."
Louisiana State University Health Sciences Center, New Orleans, USA
Amedee AM, et al. AIDS Res Hum Retroviruses. 2014 Aug 11. [in stampa]

Scienza/Umana: le concentrazioni di endocannabinoidi differiscono nelle donne obese rispetto al gruppo di controllo
In uno studio con 189 partecipanti di sesso femminile (43 gravemente obese, 30 obese e 116 di peso normale di controllo), le partecipanti obese differivano per quanto riguarda le concentrazioni di endocannabinoidi 2-AG e anandamide nel sangue.
Dipartimento di Psichiatria, Ospedale Universitario di Bellvitge-IDIBELL, Barcellona, Spagna.
Fernández-Aranda F, et al. PLoS One 2014;9(8):e104534.

Scienza: I cannabinoidi di Radula marginata e Cannabis sativa L.
Radula marginata e Cannabis sativa L. sono le uniche due specie di piante che contengono cannabinoidi, ma non hanno relazioni evolutive. I ricercatori hanno trovato endofiti simili (batteri e funghi) in entrambe le piante. Un endophyte è un endosimbionte, spesso un batterio o fungo che vive in una pianta per almeno parte della sua vita senza causare malattia apparente. La Radula marginata appartiene al genere radula (epatiche) e cresce in Nuova Zelanda e Tasmania.
Dipartimento di Biochimica e Ingegneria Chimica, TU Dortmund, Germania.
Kusari P, et al. Antonie Van Leeuwenhoek. 2014 Aug 7. [in stampa]

Scienza/Cellule: THC e CBD aumentano la suscettibilità alla distruzione delle cellule del cancro al polmone da parte delle cellule immunitarie
Una nuova ricerca dimostra che i cannabinoidi aumentano la concentrazione di ICAM-1, una proteina sulla superficie delle cellule tumorali del polmone. Questo aumento è risultato responsabile di una maggiore suscettibilità delle cellule di cancro alla distruzione da parte delle cosiddette cellule killer attivate, un tipo di cellule immunitarie. Gli autori hanno concluso che "questi risultati forniscono la prova di un nuovo meccanismo antitumorale dei cannabinoidi."
Istituto di Tossicologia e Farmacologia, Università di Rostock, Germania.
Haustein M, et al. Biochem Pharmacol. 2014 Jul 25. [in stampa]

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.