[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 23 Gennaio 2014

Uruguay: Imprese straniere vogliono studiare nel paese il potenziale terapeutico della cannabis

Alcune imprese straniere vogliono aprire laboratori in Uruguay per studiare i potenziali usi della cannabis medicinale, ora che la sostanza è stata legalizzata nel paese sudamericano. Il congresso dell'Uruguay ha recentemente approvato la creazione del primo mercato nazionale al mondo per la cannabis legale.

Il portavoce presidenziale Diego Canepa ha detto che le aziende straniere hanno riferito al governo di volersi stabilire nel paese. Canepa è citato dal quotidiano locale El Observador dichiarando che "L'Uruguay diventerà un fulcro per la biotecnologia." El Observador dice anche che il governo del Canada ha avviato colloqui per importare cannabis dall’Uruguay per scopi medicinali. La legge dell’Uruguay non considera la possibilità di esportare cannabis, anche se potrebbe essere incluso dopo una regolamentazione della commissione governativa nel mese di aprile.

Associated Press of 6 January 2014

Scienza/Animale: Un ormone naturale protegge il cervello dall’iperattivazione del recettore CB1 da parte del THC

Due gruppi di ricerca dell'istituto francese INSERM a Bordeaux guidati da Pier Vincenzo Piazza e Giovanni Marsicano hanno scoperto che il pregnenolone, una molecola prodotta dal cervello, agisce come un meccanismo di difesa naturale contro alcuni effetti del THC nei ratti e nei topi. Il pregnenolone impedisce al THC la piena attivazione del recettore CB1 che quando fortemente stimolato provoca gli effetti inebrianti della cannabis. Identificato questo meccanismo, i team INSERM stanno già sviluppando nuovi approcci per il trattamento della dipendenza da cannabis. Questi risultati sono stati pubblicati su Science.

Gli esperimenti condotti in colture cellulari con il recettore CB1 umano sulla loro superficie confermano che il pregnenolone può anche contrastare l'azione molecolare del THC nell'uomo. Pier Vincenzo Piazza spiega che "il pregnenolone non può essere usato come un trattamento perché è mal assorbito quando somministrato per via orale e una volta nel sangue viene rapidamente trasformato in altri steroidi." Tuttavia il ricercatore dice che da questa scoperta emerge una forte speranza di vedere una nuova terapia contro la dipendenza. "Abbiamo sviluppato derivati del pregnenolone che sono ben assorbiti e stabili. (...) Dovremmo essere in grado di iniziare presto i test clinici e verificare se abbiamo effettivamente scoperto il primo trattamento farmacologico per la dipendenza da cannabis."

Vallée M, et al. Science. 2014;343(6166):94-8.

Molecule Discovered That Protects Brain from Cannabis Intoxication.

USA: Aprono le porte in Colorado i primi rivenditori di cannabis al mondo ad essere autorizzati dallo stato

I primi rivenditori di cannabis al mondo con licenza statale, legalmente autorizzati a vendere cannabis per uso ricreativo, hanno aperto in Colorado il loro business il 1° gennaio, con lunghe file di clienti, segnando un nuovo capitolo nella cultura della droga dell'America. Circa tre dozzine di ex dispensari di cannabis medica, da poco autorizzati dai regolatori statali a vendere cannabis a consumatori interessati a niente di più che alle sue proprietà di alterazione mentale e dell'umore, hanno cominciato ad accogliere i clienti.

Centinaia di clienti, alcuni da paesi lontani e molti accalcati per ore fuori al freddo rigido e alla neve, si sono accodati per essere tra i primi acquirenti. L'attesissima apertura di Capodanno ha lanciato un mercato della cannabis commerciale senza precedenti, da cui i funzionari del Colorado si aspettano in ultima analisi 578 milioni di dollari di fatturato lordo annuo, tra cui 67 milioni di dollari in entrate fiscali per lo Stato.

Reuters of 1 January 2014

Notizie in breve

USA: Il 55 per cento appoggia la legalizzazione della cannabis
Un nuovo sondaggio indica che la maggioranza degli americani ora appoggia la legalizzazione della cannabis, una brusca inversione di tendenza dai decenni passati. Il sondaggio, condotto da CNN e ORC International, indica che il 55 per cento degli intervistati ha detto che la sostanza dovrebbe essere legalizzata; il 44 per cento ha detto che non dovrebbe. I risultati, ha detto la CNN, rispecchiano un sondaggio Gallup pubblicato nel mese di ottobre che ha mostrato tassi simili di risposta a favore della legalizzazione della cannabis.
UPI of 7 January 2014

Germania/Olanda: Il giro di vite olandese spinge le aziende agricole di cannabis in Germania
Grandi piantagioni di cannabis stanno spuntando più frequentemente nel nord-est, scarsamente popolato, della Germania. Il giro di vite nei Paesi Bassi ha spinto la produzione della sostanza. Dal 2011 la polizia ha scoperto circa 50 fattorie di cannabis in edifici vuoti in tutto lo stato nord-orientale del Meclemburgo-Pomerania Occidentale. In tempi precedenti ne venivano trovati solo un paio ogni anno. Secondo l'ufficio del Meclemburgo-Pomerania Occidentale per le indagini criminali (LKA), che ha pubblicato le cifre, dal 2011 le autorità olandesi hanno adottato politiche molto severe verso i coltivatori di cannabis.
The Local of 2 January 2014

Scienza/Umana: Sativex efficace come monoterapia nella spasticità della sclerosi multipla
Su un arco temporale di 15 mesi, 120 pazienti con spasticità dovuta alla sclerosi multipla hanno ricevuto l'estratto di cannabis Sativex (spray THC:CBD). Il Sativex è stato utilizzato come terapia aggiuntiva in 95 pazienti e come monoterapia in 25 pazienti per ottenere migliori risultati terapeutici possibili. IL punteggio medio di spasticità in una scala di valutazione numerica da 0 a 10 (NRS) è diminuito del 57%, da 7.0 prima del trattamento a a 3.0 dopo 10 giorni dall'inizio del trattamento con lo spray THC:CBD. Il dosaggio medio è stato di 4 spruzzate al giorno. Gli autori hanno scritto che il farmaco "è stato efficace e ben tollerato come terapia aggiuntiva o come monoterapia in una proporzione rilevante di pazienti con spasticità da sclerosi multipla resistente."
Marianne Strauss Klinik, Berg, Germany.
Koehler J, et al. Int J Neurosci. 2014 Jan 6. [in stampa]

Scienza/Umana: Gravità della sclerosi multipla associata con una certa variante del recettore CB1
I ricercatori hanno scoperto che i pazienti con sclerosi multipla con alcune varianti del recettore CB1 hanno avuto una degenerazione neuronale più marcata in risposta al danno infiammatorio della materia bianca sia nel nervo ottico che nella corteccia. I ricercatori hanno scritto che i loro "risultati dimostrano la rilevanza biologica delle ripetizioni di (AAT)n CNR1 nel danno infiammatorio neurodegenerativo della SM."
Clinica Neurologica, Dipartimento di Medicina dei Sistemi, Università Tor Vergata, Roma, Italia.
Rossi S, et al. PLoS One 2013;8(12):e82848.

Scienza/Umana: Cambiamenti del sistema endocannabinoide associati alla sindrome dell'intestino irritabile
I livelli nel plasma sanguigno di endocannabinoidi e di ammidi di acidi grassi ad essi simili sono correlati con sintomi dolorosi nei pazienti con la sindrome dell'intestino irritabile (IBS) affetti da diarrea o stitichezza. I pazienti con IBS e diarrea avevano livelli più alti di 2-AG e livelli più bassi di oleoylethanolamide e palmitoiletanolamide. Al contrario, i pazienti con stipsi avevano livelli più elevati di oleoylethanolamide. I ricercatori hanno concluso che i "qui riportati cambiamenti supportano l'idea che l’ECS (sistema endocannabinoide endogeno) è coinvolto nella fisiopatologia della IBS e nello sviluppo dei sintomi della IBS."
Istituto per le malattie croniche Snyder, Università di Calgary, Canada.
Fichna J, et al. PLoS One. 2013;8(12):e85073.

Scienza/Animale: Il CBD ha inibito il cancro del colon
Sia un estratto di cannabis ricco di CBD che il CBD puro hanno ridotto la proliferazione cellulare in cellule tumorali, ma non nelle cellule sane del colon. L'effetto dell'estratto è stata neutralizzato da antagonisti selettivi dei recettori CB1 e CB2. Il CBD puro ha ridotto la proliferazione cellulare solo per il suo effetto antagonista sul recettore CB1. Il ricercatore ha concluso che gli estratti di cannabis ricchi di CBD "attenuano la carcinogenesi del colon e inibiscono la proliferazione delle cellule del cancro del colon-retto mediante l'attivazione dei recettori CB1 e CB2."
Dipartimento di Farmacia, Università degli Studi di Napoli Federico II, Italia.
Romano B, et al. Phytomedicine. 2013 Dec 24. [in stampa]

Scienza/Animale: Il sistema endocannabinoide è alterato nell’epilessia
La concentrazione di anandamide (AEA) nel liquido cerebrospinale (CSF) di cani epilettici è risultato superiore rispetto al liquido cerebrospinale di cani sani. I cani con crisi epilettiche a grappolo e/o stato epilettico e con attacchi attivi da più di sei mesi hanno mostrato le più alte concentrazioni di endocannabinoidi. Gli autori hanno scritto che i loro risultati confermano l'ipotesi che il sistema endocannabinoide sia alterato nell'epilessia dei cani.
Dipartimento di Medicina e Chirurgia dei Piccoli Animali, Università di Medicina Veterinaria, Hannover, Germania.
Gesell FK, et al. BMC Vet Res 2013;9(1):262.

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

IACM Conference 2019

 The IACM Conference 2019 will be held on October 31 - November 2, 2019, at Estrel Hotel, Berlin, Germany.

Conferenze supportate

STCM Conference, 19 January 2019, University Hospital Bern, Switzerland

 

Cann10, 14-16 October 2018, Tel Aviv Israel.

 

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.