[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 14 Giugno 2013

Mondo: Tre quarti dei medici darebbe una prescrizione di cannabis a un malato di cancro avanzato affetto da dolore

Tre quarti dei medici che hanno risposto a un sondaggio sulla cannabis medica, ha detto che approverebbe l'uso della sostanza per contribuire ad alleviare il dolore in una donna anziana con carcinoma mammario avanzato. In una pubblicazione di febbraio della rivista New England Journal of Medicine, ai medici è stato sottoposto un caso clinico ed argomenti a favore e contro l'uso di cannabis medica. Ai medici è stato poi chiesto di decidere se approverebbero o meno una tale prescrizione per questo paziente. Il caso presentato ai medici era Marilyn, una donna di 68 anni con il cancro al seno che si era diffuso nei polmoni e nella spina dorsale. La donna era in fase di chemioterapia e diceva di avere poco appetito e una grande quantità di dolore. Aveva provato vari farmaci per alleviare il dolore, tra cui l’oppioide ossicodone. Vive in uno stato in cui l'uso medico della cannabis è legale e chiede al suo medico una prescrizione.

Il 76% dei 1.446 medici che hanno risposto ha detto che darebbe alla donna una prescrizione per la cannabis medica. I medici provenivano da 72 paesi. Tuttavia, nonostante la partecipazione globale, la stragrande maggioranza dei voti (1063) è venuto dagli Stati Uniti, Canada e Messico. Fuori del Nord America, la più grande partecipazione è stata da paesi in America Latina e in EURopa, ed i risultati complessivi sono stati simili a quelli del Nord America, con il 78% dei partecipanti che sosteneva l'uso medico della cannabis.

Adler JN, Colbert JA. Medicinal Use Marijuana - Polling Results. N Engl J Med 2013;368(22):e30

WebMD del 29 maggio 2013

Notizie in breve

USA: L’Illinois diventerà probabilmente il prossimo stato a legalizzare l'uso medico della cannabis
Il 17 maggio il Senato dell'Illinois ha votato per approvare l'uso della cannabis per scopi medici. Se il disegno di legge sarà firmato renderebbe l’Illinois il secondo stato più popoloso della nazione dopo la California a permettere l'uso della sostanza per scopi medici. Il disegno di legge, approvato dalla Camera dell'Illinois nel mese di aprile, si sposta ora al tavolo del governatore Pat Quinn ad attendere la sua firma. Quinn ha indicato che è in sintonia con il disegno di legge, tanto più che gioverebbe ai veterani menomati.
Reuters del 17 maggio 2013

USA: La cannabis ricreativa è ora legale in Colorado
Il 28 maggio il governatore John Hickenlooper ha firmato le misure di legge per regolamentare l'uso ricreativo della cannabis in Colorado, compresi i limiti dei livelli nel sangue degli automobilisti e la creazione di un referendum elettorale per imporre una tassa sulla vendita della cannabis per usi non medici. Uno dei disegni di legge firmati da Hickenlooper chiede un referendum nel mese di novembre sulla definizione di una accisa del 15% e una tassa aggiuntiva del 10% sulle vendite di cannabis. Altre misure incluse nel pacchetto legislativo fissano i limiti nel sangue per la guida sotto l'effetto di marijuana a 5 nanogrammi per millilitro e limitano gli acquisti di cannabis per i non residenti in Colorado.
Reuters del 29 maggio 2013

Scienza/Animale: Sistema endocannabinoide compromesso in un modello animale di autismo
In un modello animale di autismo, il sistema endocannabinoide risultava significativamente compromesso. I ricercatori hanno scritto che questo solleva "la possibilità che le alterazioni nella segnalazione degli endocannabinoidi possano contribuire alla patofisiologia dell'autismo".
Dipartimento di Fisiologia Cellulare e Molecolare, Stanford University Medical School, USA.
Földy C, et al. Neuron 2013;78(3):498-509.

Scienza/Animale: Dosi ultra-basse di THC forniscono protezione al cuore
Topi che hanno ricevuto una dose molto bassa di THC (0,002 mg per kg di peso corporeo) prima di un infarto del miocardio (attacco cardiaco) hanno mostrato uno stato migliore rispetto ai topi non trattati. I ricercatori hanno applicato tre forme di trattamento: una singola dose di THC 2 ore prima dell’ischemia, 48 ore prima o un trattamento continuo per le 3 settimane antecedenti. Tutti i trattamenti sono stati efficaci. Essi hanno concluso che "un unica dose ultra-bassa di THC prima dell'ischemia è un trattamento sicuro ed efficace che riduce il danno miocardico ischemico".
Felsenstein Medical Research Center, Rabin Medical Center, Petah Tiqwa, Israel.
Waldman M, et al. Biochem Pharmacol 2013;85(11):1626-33.

Scienza/Animale: La tetraidrocannabivarina può essere utile nel diabete
In studi con topi obesi che hanno ricevuto diverse dosi di tetraidrocannabivarina (THCV), questo cannabinoide naturale non ha influenzato in modo significativo l'assunzione di cibo o l’aumento di peso corporeo, ma ha ridotto l’intolleranza al glucosio ed ha aumentato la sensibilità all'insulina. I ricercatori hanno concluso che "THCV è un nuovo potenziale trattamento contro l'obesità associata a intolleranza al glucosio con farmacologia diversa da quella degli agonisti inversi/antagonisti di CB1".
Clore Laboratory, University of Buckingham, UK.
Wargent ET, et al. Nutr Diabetes 2013;3:e68.

Scienza/Umana: L'ingestione accidentale di prodotti di cannabis dai bambini
Nel reparto di emergenza di un ospedale pediatrico in Colorado il numero di bambini di età inferiore ai 12 anni ricoverati a causa di ingestione di prodotti di cannabis è aumentato da 0 su 790 ricoveri totali tra il 2005 e il 2009 a 14 su 588 tra il 2009 e il 2011. Sette di queste esposizioni erano di prodotti alimentari.
Dipartimento di Pediatria, Università del Colorado, Denver, USA.
SWang GS, et al. JAMA Pediatr. 2013 May 27:1-4. [in stampa]

Scienza/Umana: Gli acidi grassi omega-3 riducono i livelli di anandamide in uomini obesi
In uno studio clinico con 11 uomini obesi, la supplementazione dietetica per 24 settimane con krill in polvere, che contiene elevate quantità di acidi grassi a catena lunga omega-3, ha ridotto i livelli di trigliceridi e di anandamide nel sangue. I ricercatori hanno concluso che "questi dati confermano che nella dieta la polvere di krill riduce l'iperattività endocannabinoide periferica nei soggetti obesi."
Gruppo di Ricerca Endocannabinoide, Istituto di Chimica biomolecolare del CNR di Pozzuoli, Italia.
Berge K, et al. Lipids Health Dis 2013;12(1):78.

Scienza/Umana: Il consumo di cannabis è associato con un esordio più precoce di psicosi
In un gruppo di 502 pazienti con primo episodio di psicosi, il livello del consumo di cannabis è stato associato con una più giovane età alla comparsa del disturbo. I consumatori di cannabis che hanno ridotto o interrotto il loro impiego a seguito del contatto con i servizi avevano dopo 1 anno un maggiore miglioramento dei sintomi rispetto ai consumatori continui e ai non utilizzatori.
Imperial College di Londra, Regno Unito.
Stone JM, et al. Psychol Med. 2013 May 24:1-8. [in stampa]

Scienza/Umana: La sola cannabis non aumenta il numero di ictus, ma lo fa in combinazione col tabacco
In un gruppo di 160 pazienti con ictus ricoverati in ospedale, 25 (15,6%) avevano nei drug test esito positivo alla cannabis. Il consumo di cannabis è stato associato con un rischio raddoppiato di ictus ischemico. Tuttavia, dopo aver incluso nei risultati anche l'uso del tabacco, un'influenza indipendente della cannabis potrebbe non trovare conferma.
Dipartimenti di Neurologia, Microbiologia e Medicina Generale, Auckland City Hospital, Nuova Zelanda.
Barber PA, et al. Stroke. 2013 May 21. [in stampa]

Scienza/Animale: Gli effetti neuroprotettivi dell’endocannabinoide Aras
L'endocannabinoide Aras (N-arachidonoil-L-serina) ha migliorato nei topi le condizioni dopo traumi cerebrali, anche somministrato solamente 7 giorni dopo l'infortunio.
Facoltà Medica, Università Ebraica di Gerusalemme, Israele.
Cohen-Yeshurun A, et al. J Cereb Blood Flow Metab. 2013 May 22. [in stampa]

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Members only

 Please click here to visit the Members Only Area with a film to honour Prof Raphael Mechoulam, 
Please click here to become a member.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.