Tu sei qui: Home > Leggi & Politiche > Sommario (italiano)

Sommario (italiano)

Questa è una breve panoramica della situazione nei singoli stati. Non può essere data alcuna garanzia che le informazioni siano corrette e aggiornate.

Argentina
Austria
Belgio
Canada
Cile
Finlandia
Francia
Israele
Italia
Nuova Zelanda
Spagna
Svezia
Svizzera
Paesi Bassi
UK
Uruguay
USA

Argentina

L'uso di cannabis è illegale in Argentina.
Nel 2006 la magistratura argentina ha considerato legittimo il possesso di cannabis per uso medicinale. Il caso riguardava una donna che aveva dichiarato di aver usato la cannabis per alleviare il proprio dolore.
Nell'agosto 2009 la Corte Suprema ha escluso la prigione per possesso di cannabis dicendo che "ogni individuo adulto è responsabile delle decisioni liberamente prese sul proprio stile di vita desiderato senza dover subire interferenze dello Stato."

Austria

L'uso medico della cannabis non è consentito in Austria. Tuttavia  ci sono stati diverse assoluzioni di pazienti che hanno coltivato e utilizzato cannabis per uso medico personale.
E' possibile prescrivere dronabinol e nabilone (Cesamet). E' anche possibile importare  Sativex. A causa del prezzo relativamente basso, il dronabinol importato dalla Germania è il principale prodotto a base di cannabis prescritto. In circa il 60 per cento dei casi le assicurazioni pagano per i costi del trattamento. Ogni anno sono utilizzati circa 1,5-2 kg di dronabinol.

Belgio

L’uso medico è consentito in Belgio per trattare il glaucoma, la spasticità nella sclerosi multipla, l'AIDS e il dolore cronaco nel caso i farmaci convenzionali non risultino soddisfacenti. Tuttavia, dal 4 luglio 2001, quando il Consenso Reale per la cannabis medica è stato firmato da tutti i ministri interessati, nessun paziente ha mai iniziato una procedura per ottenere una prescrizione a causa del labirinto che l’amministrazione ha costruito intorno ad essa.
L'uso ricreativo di cannabis non è consentito in Belgio. Tuttavia il possesso fino a 3 grammi è
tollerato in base a una decisione dal 25 gennaio 2005. E' considerato come un reato minore.

Canada

I medici possono prescrivere l'uso medico della cannabis e i pazienti con una ricetta possono richiedere una deroga alle leggi sulla droga e ottenere l'approvazione da parte del ministero della salute (Health Canada) per l'uso medico della cannabis. Possono anche chiedere un permesso per coltivare la propria cannabis per scopi medici o lasciarlo fare ad un addetto. I pazienti possono anche acquistare cannabis che è coltivata con l'autorizzazione e sotto la supervisione di Health Canada da un coltivatore munito di licenza (Prairie Plant Systems).
I medici possono anche prescrivere nabilone, il cui uso è approvato contro nausea e vomito dovuti a chemioterapia contro il cancro, ma usato anche per il trattamento di altre condizioni mediche, e il Sativex, approvato per il trattamento del dolore nella sclerosi multipla e cancro avanzato.
Molti pazienti utilizzano la cannabis illegalmente e l'uso medico della cannabis è spesso tollerato anche senza autorizzazione.
 

Cile

La cannabis e i singoli cannabinoidi non sono ammessi per uso medico in Cile.

Finlandia

In Finlandia la cannabis non è consentita per uso medicinale. Tuttavia nel 2006 l'Agenzia Nazionale per i Medicinali ha concesso ad un cittadino un permesso speciale per utilizzare la cannabis per il sollievo dal dolore. Nel 2007 il ministero degli Affari Sociali e della Sanità ha annunciato la pubblicazione di linee guida sull'uso medico della cannabis.

Francia

La cannabis non è consentita per uso medicinale in Francia.
E 'possibile ottenere l'autorizzazione dell'Agenzia Francese per la Sicurezza dei Prodotti Sanitari (AFSSAPS) per utilizzare prodotti per la salute che non sono autorizzati sul mercato francese. Dal 2001 al 2008 sono state rilasciate 74 di tali autorizzazioni per il Marinol (dronabinol) per una serie di diverse malattie, tra cui dolore, perdita di appetito, nausea, sindrome di Tourette, distonia e malattie infiammatorie del sistema nervoso.

Israele

Il Ministero della Salute ha delegato il direttore sanitario di un ospedale psichiatrico, il quale può approvare l'uso medico della cannabis. La richiesta deve provenire da un medico che ha trattato il paziente. Il medico deve dichiarare che i trattamenti fino ad ora (usando farmaci approvati) non hanno avuto successo e che egli raccomanda la cannabis. Questa cannabis proviene da una fonte legale, una struttura che gratuitamente la coltiva e la fornisce ai pazienti. A partire da luglio 2009 ben 700 pazienti sono stati autorizzati all’utilizzo della cannabis.
Inoltre il professor Raphael Mecoulam è autorizzato a produrre THC da hashish, che viene utilizzato dai medici dell'ospedale Hadassah.

Italia

The inflorescences of Dutch origin (Bedrocan and others) can be obtained for import through hospital pharmacies, or through galenic pharmacy. In the first case you can provide to the patient (or the local health authorities if it is a region where there is a provision in NHS regional) the drug at a price of 7-9 Euros per gram, plus "shipping costs" . The essential condition is the statement of the doctor on the lack of treatment options in the Italian territory. In the second case, you just need a prescription filled by any doctor, but the price is charged to the patient and the cost is around € 35-40 per gram. Various regional laws were also approved that in theory make it easier to prescribing, but are still largely unrealized. In September 2014, a protocol was approved by various ministries for an Italian production of cannabis at a reduced price, through the Military Chemical Pharmaceutical Institute, but the procedures have yet to be defined.

Nuova Zelanda

I medici possono prescrivere un "farmaco non approvato", ma che è già approvato in qualsiasi altro paese. Nel 2008 è stata data la prima autorizzazione per Sativex. Medsafe, l’organismo governativo di regolamentazione dei medicinali, ha messo a disposizione un modulo di domanda sul proprio sito web che i medici possono compilare.

Spagna

Il possesso e la coltivazione di cannabis per uso personale e il consumo della sostanza è legale, a meno che non sia fatto in pubblico e non lo si faccia a scopo di lucro. I semi di cannabis possono essere venduti e acquistati in condizioni limitate. I medici possono prescrivere Cesamet (nabilone) e Marinol (dronabinol) contro la nausea e il vomito in caso di chemioterapia contro il cancro, e Sativex in diverse malattie.

Svezia

In Svezia la cannabis non è consentita per uso medicinale.
E' possibile ottenere una deroga per l'utilizzo di Marinol (dronabinol) o Sativex.
I pazienti che fanno uso di cannabis per scopi medici di solito ricevono le stesse sanzioni degli utenti che lo fanno per uso ricreativo. I tribunali rifiutano di prendere in considerazione una difesa basata sulla necessità medica.

Svizzera

Il dronabinol è usato raramente in Svizzera poiché non vi è una sola farmacia con il permesso di vendere questo cannabinoide, che è importato dalla Germania. Per utilizzare dronabinol è necessario un permesso speciale dal Ministero della Salute. Attualmente in Svizzera circa 30 pazienti ottengono il dronabinol.
L'uso medico della cannabis è illegale secondo la legge, è comunque spesso tollerato dalle autorità, se non è associato con il commercio o il traffico. Nel 2008 gli elettori hanno accettato un referendum che consentirebbe l'uso medico dei prodotti a base di cannabis. Tuttavia non è ancora chiaro come in pratica verrà realizzato il referendum.

Paesi Bassi

Nei Paesi Bassi la cannabis è consentita per uso medicinale. La cannabis ad uso medicinale viene distribuita ai pazienti attraverso le farmacie. L'Ufficio della Cannabis Medicinale è il grossista ufficiale per tutta la cannabis medicinale. La stima dei pazienti che usano la cannabis medicinale procurata in farmacia è di circa 500 persone.
Nel 2008 il più alto tribunale olandese ha deciso di non punire un paziente che, a causa di una situazione di emergenza, si era cresciuto le proprie piante di cannabis.
Molti pazienti ottengono la cannabis dai coffeeshops, che sono tollerati in molte città e vendono cannabis agli utenti sia interessati all’uso ricreativo che a quello medicinale.

UK

L'uso di cannabis è illegale. Tuttavia sono rare azioni penali per il possesso di piccole quantità di cannabis per ovvio uso medicinale.
Il Sativex può essere prescritto come farmaco senza bisogno di autorizzazione per i pazienti non anonimi.
Il cannabinoide nabilone viene autorizzato per l'utilizzo contro nausea e vomito indotti da chemioterapia, ma è ampiamente utilizzato per trattare il dolore e la spasticità.

Uruguay

Il 23 dicembre 2013 il presidente Jose Mujica ha firmato in legge il piano del governo per creare un mercato legale regolamentato per la cannabis. Questo è stato l'ultimo passo formale affinchè la legge abbia effetto. Agli uruguaiani sarà consentito di acquistare abbastanza cannabis per la preparazione di circa 20 sigarette di cannabis alla settimana ad un prezzo ben al di sotto di quello del mercato nero.

USA

L'uso, il possesso, la coltivazione e la vendita di cannabis sono illegali secondo il diritto federale.
Attualmente, quattro pazienti sopravvissuti del Programma per la Sperimentazione di Nuove Sostanze ad Uso Compassionevole hanno esenzioni da questa legge e ricevono la cannabis direttamente dal governo per le loro condizioni mediche.
L'uso medicinale della cannabis è permesso da leggi statali a determinate condizioni, che variano da stato a stato, nei seguenti 14 di essi: Alaska, California, Colorado, Hawaii, Maine, Maryland, Minnesota, Montana, New Jersey, New Mexico, Oregon, Rhode Island, Vermont e Washington.
I medici possono prescrivere Marinol (dronabinol) e Cesamet (nabilone).

Conferenze

The Cannabinoid Conference 2017 of the IACM, 29-30 September 2017, Cologne, Germania.

Dichiarazione

Dichiarazione dei diritti umani per l’accesso medico alla cannabis ed ai cannabinoidi

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.